AREA RISERVATA - CAF MCL

ULTIMI AGGIORNAMENTI DALL’AGENZIA SU DETRAZIONI

Caf News 24
/ Pubblicato in: Modello redditi
ULTIMI AGGIORNAMENTI DALL’AGENZIA SU DETRAZIONI 1562 0

In risposta all’interrogazione parlamentare 5-07559 del 08/03/22 l’Agenzia torna su questioni ancora aperte fornendo indicazioni utili

articolo di cafnews24

Tanti sono i temi affrontati dall’agenzia nella question time parlamentare, si è chiarito sulla scadenza del Superbonus 110%, si meglio definito il limite del 30% dei lavori complessivi in vista della scadenza di giugno, si è chiarito l’aspetto dei quorum deliberativi in seno alle assemblee condominiali, si è parlato di Bonus verde e Bonus mobili.

Per quel che riguarda il 110% su edifici unifamiliari, si è chiarito che nel caso di ristrutturazione che prevede demolizione e ricostruzione non opera il termine per fruire della detrazione fissato al 31 dicembre 2025, ciò in quanto il riferimento alla demolizione e ricostruzione è contenuto esclusivamente nel primo periodo dell’art. 119, c. 8-bis, D.L. 34/2020 (così come modificato dalle legge di bilancio 2022) che invece riguarda una fattispecie diversa, precisamente gli interventi effettuati dai condomini proprietari di interi edifici composti da 2 a 4 unità immobiliari, mentre nel secondo periodo del 8-bis si esplicito riferimento ad interventi effettuati su unità unifamiliari per le quali il periodo del comma 8-bis dispone che il termine perentoriamente termina il 30 giugno 2022, con possibilità di arrivare al 31 dicembre 2022 se alla data del 30 giugno 2022 sono effettuati lavori per almeno il 30% dell’intervento complessivo.

Strettamente connessa a questo ultimo aspetto è la questione del 30% dei lavori al 30 giugno così da poter arrivare alla data del 31 dicembre 2022. Anche su questa vicenda l’Agenzia è stata “tranchant” richiamando il contenuto delle FAQ 3/22, dunque non rileva lo stato di avanzamento del singolo lavoro ma dell’intervento complessivamente considerato, dunque sarà necessario commisurare la percentuale agli importi più alti.

Si è poi affrontata la questione dei quorum deliberativi assembleari in relazione ai lavori di manutenzione straordinaria, specificatamente sarà necessaria la coesistenza di due requisiti, il primo che l’approvazione registri un numero di voti che rappresenti la maggioranza degli intervenuti e che questi rappresentino almeno un terzo dei millesimi riferiti all’intero edificio, questo anche nel caso di alterazione del decoro architettonico dell’immobile.    

L’Agenzia ha chiarito anche aspetti riconducibili a due specifici Bonus, quello Mobili e quello Verde.

Per il Bonus Mobili ne viene confermata la fattibilità anche nel caso di ampliamento o installazione di un impianto fotovoltaico già installato, di proprietà di un privato, presente su un lastrico solare condominiale, trattandosi, in entrambi i casi, di intervento su singola unità immobiliare è possibile, per il condòmino, proprietario di tale impianto, fruire anche del bonus mobili. Che si ricorda per l’anno 2022 essere pari a 10.000,00 euro per poi passare nel 2023 e nel 2024 a 5.000 euro, si ricorda inoltre che l’intervento, per dare diritto alla detrazione, deve essere iniziato a partire dal 1° gennaio dell’anno precedente a quello dell’acquisto dei mobili e degli elettrodomestici e che, per finire, per il bonus mobili è necessario che i mobili e gli elettrodomestici siano destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione e che invece non necessita che siano collocati nella specifica area oggetto di ristrutturazione.

Quanto al bonus verde, prorogato dalla legge di Bilancio fino al 31 dicembre 2024, e fruibile nella misura del 36%, dal momento che consiste nella:

  1. sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi;
  2. realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

Sono ammesse all’agevolazione anche le spese di progettazione e manutenzione se connesse all'esecuzione di questi interventi.

La detrazione spetta entro un limite massimo di spesa di 5.000 euro per unità immobiliare a uso abitativo. Il pagamento delle spese deve avvenire attraverso strumenti che ne consentano la tracciabilità  

Come chiarito nella circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 7/E/2021,  è agevolabile anche l’intervento di sistemazione a verde nel suo complesso, comprensivo perciò degli interventi necessari alla sua realizzazione e non il solo acquisto di piante o altro materiale, al contrario l’Agenzia ha ritenuto che il bonus non spetti per le spese sostenute per i sistemi di illuminazione e i complementi d'arredo delle medesime aree verdi.

Print
Rate this article:
4.0

Speciali

Assegno Unico Universale

REMINDER: IL 30 GIUGNO SCADE IL TERMINE PER AVER RICONOSCIUTI GLI ARRETRATI RELATIVI ALL’ASSEGNO UNICO DAL MESE DI MARZO

Accorgimenti per aver garantiti gli arretrati dal mese di marzo 2022, nel caso si trasmetta entro il termine del 30 giugno la richiesta di Assegno Unico Universale

INPS COMUNICA LA DISPONIBILITA’ DI TRE NUOVE FUNZIONI PER CORREGGERE OD INTEGRARE LE DOMANDE

Con il messaggio n. 1962/2022 del 09 maggio, l’Inps mette a disposizione, nella procedura online, tre possibilità per correggere od...

INPS CON IL MESSAGGIO DEL 20 APRILE UN FOCUS SU CRITERI DI SPETTANZA

L’Inps fornisce importanti chiarimenti su talune particolari questioni: genitori separati, nuclei numerosi e figli che nel frattempo sono...

Bonus Edilizi

LA CIRC. 28/E II^ PARTE INTERVIENE SUL VISTO DI CONFORMITA’ E BONUS EDILIZI

Chi rilascia il visto di conformità è tenuto a verificare la presenza delle asseverazioni e delle attestazioni rilasciate dai diversi professionisti

È ONERE DEL COMMITTENTE DEI LAVORI VERIFICARE L’INDICAZIONE DEI CONTRATTI COLLETTIVI

La mancata indicazione del CCNL di riferimento è sanabile

ANCORA NEWS PER LE CESSIONI ORA TORNANO IN PISTA LE PARTITE IVA

Un emendamento al decreto Aiuti, prevede la possibilità per le banche di cedere il credito a tutti i soggetti diversi da consumatori o utenti...

L'approfondimento

IL SALUTO DI CAFNEWS24 AI LETTORI

Termini di sospensione estiva degli adempimenti tributari, ma per cosa?

Nelle istruzioni operative Vengono tra le altre cose specificate le circostanze e condizioni che rendono inapplicabile la sanzione fissa (30 euro) e percentuale (4%)

ANCHE IL RIFIUTO DI UN’OFFERTA DI IMPIEGO DA PARTE DI UN DATORE DI LAVORO PRIVATO, SE DEFINITA CONGRUA, SARA’ FRA LE POSSIBILI CAUSE DI REVOCA DEL REDDITO DI CITTADINANZA

Commenti

Di un fisco che scommettesse sui nostri fallimenti credo che nessuno ne sentisse il bisogno  

Pe il momento è scongiurata l’ipotesi di chiedere un contributo da parte dei CAF per la presentazione del modello ISEE

Un recente interpello all’Agenzia delle Entrate, permette di chiarire a chi spetta l'obbligo di presentazione della successione a prescindere dalla qualità di erede, testamentario o legittimo.

IMU scadenze immutate e qualche dubbio in più nell’attesa che si compia la revisione del sistema

Concessi trenta giorni in più solo per il pagamento in un’unica soluzione degli avvisi bonari

La giurisprudenza tributaria fa breccia nella presunzione prevista all’art. 26 co.2 del TUIR nel caso di immobile cointestato e concesso in locazione da uno solo dei proprietari.

Modello 730

Le possibili cause della mancanza della precompilata nel cassetto fiscale dei contribuenti

L’Agenzia delle Entrate sospende l’invio delle comunicazioni di irregolarità e delle lettere su compliance dall’ultima settimana di luglio fino alla seconda settimana di settembre

Modelli 730 e precompilate da rifare, una comunicazione del Presidente dell’Associazione Nazionale dei Commercialisti denuncia una situazione inaccettabile

La dichiarazione modello 730/2022 precompilata sarà a disposizione nell’area riservata dei contribuenti dal 23 maggio

Un breve reminder delle attività connesse all’assistenza fiscale, ogni cittadino dovrebbe mettere in pratica prima di recarsi al CAF

Un breve reminder delle attività connesse all’assistenza fiscale, ogni cittadino dovrebbe mettere in pratica prima di recarsi al CAF

CafNews24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Roma Il 20/10/2021 con n. 167/2021