Redditi Persone Fisiche - Modello e dichiarazione | CafMCL

Redditi Persone                     Fisiche

Il periodo della dichiarazione dei redditi é sempre causa di stress da compilazione, calcoli complessi, documenti incomprensibili, RILASSATI ...... affidati con fiducia ai consulenti del CAF MCL srl, abbiamo a cuore le persone  

CERCA LA SEDE CAF MCL A TE PIU' VICINA

RIVOLGITI ALLE SEDI CAF PER OGNI ESIGENZA

Prendi contatto con la sede CAF MCL più vicina, perché saprà assisterti nella compilazione del modello Redditi PF relativo non solamente ai redditi di lavoro dipendente o pensione ma anche quelli di lavoro autonomo o d'impresa, anche se sei un titolare di partita iva troverai assistenza e consigli , ti sapremo seguire anche nel caso degli obblighi di monitoraggio in capo ai soggetti detentori di redditi esteri. Ti accompagneremo nel riuscire a cogliere le migliori opportunità per l'attuazione di bonus, agevolazioni e contributi a fondo perduto che sono previsti nei diversi decreti emergenziali.  

Prenota un appuntamento per una consulenza

CERCA LA SEDE CAF MCL A TE PIU' VICINA

AL CAF MCL PER AZZERARE LE DISTANZE FRA  LO STATO ED IL                    CITTADINO 

Pur consapevoli che le tasse rappresentano il primo dovere di un buon cittadino, troppo spesso viviamo come un incubo l'incontro / scontro con le tasse da saldare, calcoli troppo complessi, meccanismi di deduzione o detrazione che non comprendiamo, ci sentiamo vessati. Alt ...... fermati e respira, in America lo chiamano "stress finanziario", lasciati guidare con fiducia dai Consulenti del CAF MCL nella giungla della fiscalità .

Prenota un appuntamento per una consulenza

CERCA LA SEDE CAF MCL A TE PIU' VICINA

  

Cosa significa Redditi PF?

Il modello redditi persone fisiche è il vecchio modello Unico PF, esso stesso derivato dal precedente modello chiamato dichiarazione dei redditi, prima modello 740 poi persone fisiche.

Con redditi pf le persone fisiche sia titolari di partita iva che no, dichiarano la propria situazione reddituale e versano allo stato italiano le imposte personali, la più nota è l’Irpef.

Chi deve presentare il 730 e chi il modello redditi?

La scelta del modello Redditi al posto del modello 730 non è sempre rimessa alla volontà del contribuente, a volte ricorrere al modello Redditi PF al posto del modello 730 è un preciso obbligo di legge.

Il modello 730 persone fisiche potrà essere utilizzato per dichiarare i redditi di lavoro dipendente o pensione e taluni redditi assimilati a quelli di lavoro autonomo oltre a specifici redditi diversi, mentre non sarà possibile ricorrere al modello 730, ad esempio nei casi di:

  • redditi d’impresa, anche in forma di partecipazione;
  • redditi di lavoro autonomo per i quali è richiesta la partita IVA;
  • redditi di lavoro autonomo a cui, ai fini delle imposte sui redditi, si applica l’art. 50 del Tuir (soci delle cooperative artigiane);
  • redditi “diversi” non compresi tra quelli indicati nel quadro D, righi D4 e D5;
  • plusvalenze derivanti dalla cessione di partecipazioni qualificate e non qualificate e derivanti dalla cessione di partecipazioni non qualificate in imprese o enti residenti o localizzati in Paesi o territori a fiscalità privilegiata, i cui titoli non sono negoziati in mercati regolamentati;
  • redditi provenienti da “trust”, in qualità di beneficiario; nel 2021 e/o nel 2022 non sono residenti in Italia;
  • devono presentare anche una delle seguenti dichiarazioni: IVA, IRAP, Mod. 770 (sostituti d’imposta);
  • utilizzano crediti d’imposta per redditi prodotti all’estero diversi da quelli di cui al rigo G4;
  • redditi derivanti da produzione di “agroenergie” oltre i limiti previsti dal decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66;
  • nel 2021 hanno percepito redditi da pensione di cui all’articolo 49, comma 2, lettera a) del TUIR erogati da soggetti esteri, delle persone fisiche che trasferiscono in Italia la propria residenza in uno dei comuni appartenenti al territorio del Mezzogiorno, con popolazione non superiore ai 20.000 abitanti, situati nelle regioni Sicilia, Calabria, Sardegna, Campania, Basilicata, Abruzzo, Molise e Puglia;
  • devono compilare il prospetto degli aiuti di Stato;
  • coloro che destinano a locazione più di 4 appartamenti

Rivolgiti ai nostri consulenti del CAF MCL per avere maggiori ragguagli ed utili indicazioni

Le novità dei Redditi PF 2022

Le principali novità contenute in Redditi PF 22 sono:

  • Visto Superbonus: con riferimento alle spese per interventi rientranti nel Superbonus, per le quali il contribuente fruisce della detrazione in dichiarazione, sostenute a decorrere dal 12 novembre 2021, a fronte di fatture emesse da tale data, è richiesto l’apposizione del visto di conformità;
  • Riduzione della pressione fiscale del lavoratore dipendente: dall’anno d’imposta 2021 l’importo annuale del trattamento integrativo e dell’ulteriore detrazione è aumentato a 1.200 euro;
  • Credito d’imposta prima casa under 36: è possibile la fruizione in dichiarazione del credito d’imposta maturato dagli under 36 con ISEE non superiore a 40.000 euro per l’acquisto della prima casa assoggettato ad IVA;
  • Superbonus 110: dall’anno d’imposta 2021, per le spese per l’abbattimento delle barriere architettoniche sostenute congiuntamente agli interventi sismabonus e ecobonus, è possibile fruire dell’aliquota maggiorata del 110%;
  • Colonnine di ricarica: per gli interventi di installazione delle colonnine di ricarica iniziati nel 2021 sono previsti dei nuovi limiti di spesa;
  • Recupero del patrimonio edilizio: è possibile fruire della detrazione prevista per il recupero del patrimonio edilizio anche per le spese di sostituzione del gruppo elettrogeno di emergenza esistente con generatori di emergenza a gas di ultima generazione;
  • Bonus mobili: è innalzato a 16.000 euro il limite massimo delle spese per cui è possibile fruire della relativa detrazione; 8 Spese veterinarie: è stato innalzato a 550 euro il limite massimo delle spese veterinarie per cui è possibile fruire della relativa detrazione;
  • Spese per i conservatori: è possibile fruire della detrazione del 19 per cento per le spese sostenute per l’iscrizione dei ragazzi ai conservatori, agli AFAM, a scuole di musica iscritte nei registri regionali nonché a cori, bande e scuole di musica riconosciuti da una pubblica amministrazione, per lo studio e la pratica della musica. Si può fruire della detrazione, fino ad un importo non superiore per ciascun ragazzo a 1.000 euro, solo se il reddito complessivo non supera i 36.000 euro;
  • Comparto sicurezza: è stato innalzato a 609,50 euro l’importo della detrazione spettante agli appartenenti al comparto sicurezza (decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 27 ottobre 2021);
  • Depuratori: è possibile fruire in dichiarazione del credito d’imposta per i depuratori acqua e riduzione consumo di contenitori in plastica;
  • Locazioni brevi: dall’anno 2021 il regime delle locazioni brevi è applicabile solo ai contribuenti che destinano a locazione non più di 4 immobili.

Quando si deve presentare e quando scade la presentazione del modello redditi?

Il modello redditi persone fisiche è il vecchio modello Unico PF, esso stesso derivato dal precedente modello chiamato dichiarazione dei redditi, prima modello 740 poi persone fisiche.

Con redditi pf le persone fisiche sia titolari di partita iva che no, dichiarano la propria situazione reddituale e versano allo stato italiano le imposte personali, la più nota è l’Irpef.

Come e dove prendere appuntamento per la compilazione del Modello PF?

Nulla di più facile ed immediato. Se avete l’esigenza di consulenze qualificata in merito alla compilazione del modello redditi persone fisiche 22, fate riferimento al sito del CAF MCL , lì troverete la sede CAF MCL a voi più vicina, contattateli telefonicamente per avere un appuntamento , oppure prenotate una consulenza personalizzata tramite la piattaforma personal caf del CAF MCL, per organizzare in completa autonomia il vostro appuntamento.

CERCA LA SEDE CAF MCL A TE PIU' VICINA

Chi deve presentare il modello redditi persone fisiche (ex Modello Unico)?

Debbono presentare il modello redditi persone fisiche tutti coloro che sono fiscalmente residenti in Italia o che all’interno del territorio nazionale hanno il loro centro di interessi e che percepiscono un reddito imponibile sia all’interno del territorio dello stato che fuori.

Chi non deve far la dichiarazione dei redditi?

Chi è esonerato dalla presentazione della dichiarazione dei redditi?

È esonerato dalla presentazione della dichiarazione il contribuente che possiede esclusivamente:

  • redditi Abitazione principale, relative pertinenze e altri fabbricati non locati, si ricorda che l’esonero non si applica se il fabbricato non locato è situato nello stesso comune dell’abitazione principale.
  • redditi da lavoro dipendente o pensione nel caso in cui questi siano corrisposti da un unico sostituto d’imposta obbligato ad effettuare le ritenute di acconto o se corrisposti da più sostituti purché certificati dall’ultimo che ha effettuato il conguaglio e nel caso in cui le detrazioni per coniuge e familiari a carico sono spettanti e non sono dovute le addizionali regionale e comunale.
  • rapporti di collaborazione coordinata e continuativa compresi i lavori a progetto. Sono escluse le collaborazioni di carattere amministrativo-gestionale di natura non professionale rese in favore di società e associazioni sportive dilettantistiche
  • redditi esenti da irpef, ad esempio: rendite erogate dall’Inail esclusivamente per invalidità permanente o per morte, alcune borse di studio, pensioni di guerra, pensioni privilegiate ordinarie corrisposte ai militari di leva, pensioni, indennità, comprese le indennità di accompagnamento e assegni erogati dal Ministero dell’Interno ai ciechi civili, ai sordi e agli invalidi civili, sussidi a favore degli hanseniani, pensioni sociali.
  • redditi soggetti ad imposta sostitutiva (diversi da quelli soggetti a cedolare secca). Esempi: interessi sui BOT o sugli altri titoli del debito pubblico.
  • redditi soggetti a ritenuta alla fonte a titolo di imposta. Esempi: interessi sui conti correnti bancari o postali; redditi derivanti da lavori socialmente utili.
  • Per gli ulteriori casi di esonero in funzione di specifici limiti di reddito chiedete pure alla sede CAF MCL a voi più vicina.

    Come presentare e come inviare redditi persone fisiche?

    Il modello redditi persone fisiche 2022 può essere presentato:

    • per via telematica, direttamente dal dichiarante;
    • per via telematica, tramite un intermediario abilitato ai sensi dell’art. 3, comma 3, d.P.R. 22 luglio 1998, n. 322 e successive modificazioni, ad esempio il CAF MCL Srl;
    • consegnando una copia cartacea presso un qualsiasi ufficio postale solo nel caso in cui :
      • pur possedendo redditi che possono essere dichiarati con il mod. 730, non possono presentare il mod. 730;
      • pur potendo presentare il mod. 730, devono dichiarare alcuni redditi o comunicare dati utilizzando i relativi quadri del modello REDDITI (RM, RT, RW);
      • devono presentare la dichiarazione per conto di contribuenti deceduti.

    Il CAF MCL in caso di presentazione telematica, fornirà prova della presentazione della dichiarazione mediante consegna della comunicazione attestante l’avvenuto ricevimento dei dati da parte dell’Agenzia delle Entrate.

    Le dichiarazioni presentate tramite un ufficio postale da parte dei contribuenti obbligati alla presentazione per via telematica sono da ritenersi non redatte in conformità al modello approvato e, conseguentemente, si rende applicabile la sanzione ai sensi dell’art. 8, comma 1, del D.Lgs. 18 dicembre 1997 n. 471.

    Come si compila il Modello Redditi Persone Fisiche? Ci sono istruzioni da seguire in autonomia?

    La compilazione del modello Redditi è piuttosto complessa e non ne esiste come per il modello 730, una versione precompilata che possa dare evidenza del reddito complessivo delle persone fisiche. Ogni sede CAF MCL saprà fornirvi tutta l’assistenza necessaria alla compilazione accompagnandovi nelle scelte di pianificazione tributaria.

    Per chi volesse cimentarsi nella compilazione di Redditi PF ci sono sul sito dell’Agenzia delle Entrate le istruzioni per redditi persone fisiche scaricabili in formato pdf.

    Se vi rivolgerete al CAF MCL sapremo anche darvi indicazioni sui termini di versamento sia a saldo che in acconto, che si ricorda potranno essere rateizzati.

    I termini che scadono di sabato o in un giorno festivo sono prorogati al primo giorno feriale successivo.

    Per le imposte risultanti dalla dichiarazione dei redditi che non superano ciascuna l’importo di euro 12,00, non vanno effettuati i versamenti né la compensazione delle singole imposte.

    Tutti i contribuenti per il pagamento delle imposte devono utilizzare il modello di versamento F24.

    I contribuenti titolari di partita Iva sono obbligati ad effettuare i versamenti in via telematica con le seguenti modalità:

    1) direttamente: mediante i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate oppure mediante i servizi di internet banking messi a disposizione dagli intermediari della riscossione convenzionati con l’Agenzia (banche, Poste Italiane e Agenti della riscossione, prestatori di servizi di pagamento).

    2) indirettamente: tramite il CAF MCL come intermediario abilitato con il canale telematico Entratel dell’Agenzia delle Entrate.

    I contribuenti non titolari di partita IVA, che scegliessero di presentare il modello Redditi, possono effettuare i versamenti su modello cartaceo oppure possono adottare le modalità telematiche di versamento utilizzando i servizi online dell’Agenzia delle Entrate o del sistema bancario e postale.

    Il versamento può essere effettuato in contanti o con addebito sul conto corrente bancario o postale:

    • con carte Pago Bancomat, presso gli sportelli abilitati;
    • con carta Postamat, assegni postali, assegni bancari su piazza, assegni circolari e vaglia postali;
    • presso gli uffici postali;
    • con assegni bancari e circolari nelle banche;
    • con assegni circolari e vaglia cambiari, presso gli agenti della riscossione.

    Presso le sedi del CAF MCL , gli operatori sapranno fornire tutte le informazioni utili ad una corretta compilazione del modello F24 anche qualora venisse consegnato in modalità cartacea alla propria banca.

    Allo stesso modo saremo a disposizione per fornire indicazioni a coloro che intendessero utilizzare in compensazione il credito IVA, i crediti relativi alle imposte sui redditi e alle relative addizionali, alle imposte sostitutive delle imposte sul reddito, all’IRAP, i crediti maturati in qualità di sostituto d’imposta e i crediti d’imposta da indicare nel quadro RU della dichiarazione dei redditi.

    In più il CAF MCL è disponibile alla presentazione del modello F24 in compensazione tramite i servizi telematici resi disponibili dall’Agenzia delle Entrate. Si ricorda che in ogni caso, a prescindere dalla tipologia di compensazione effettuata, resta fermo l’obbligo di presentare il modello F24 “a saldo zero”

    I nostri servizi dedicati
    a te

    Modello 730
    OCC
    Redditi PF
    Imu
    Bonus 110%
    InvCiv
    ISEE
    Assegno Unico
    ISEEU
    Successioni
    Locazioni
    Colf e Badanti
    RED
    Empty
    Click + to add content