AREA RISERVATA - CAF MCL

DICHIARAZIONE DEI REDDITI: SOLO IL 20% DEI CONTRIBUENTI UTILIZZA IL 730 PRECOMPILATO IN AUTONOMIA

Caf News 24
/ Pubblicato in: Modello 730
DICHIARAZIONE DEI REDDITI: SOLO IL 20% DEI CONTRIBUENTI UTILIZZA IL 730 PRECOMPILATO IN AUTONOMIA 1233 0

LA CORTE DEI CONTI RILEVA L'USO MASSIVO DEI CAF E DEGLI INTERMEDIARI PER EVITARE ERRORI E SEMPLIFICARE IL PROCESSO.

articolo di CAF News 24

Nel 2023, su quasi 24 milioni di modelli 730 precompilati trasmessi, solo 4,5 milioni sono stati inviati direttamente dai contribuenti, evidenziando un ricorso massiccio a Centri di Assistenza Fiscale (CAF) e intermediari. La Corte dei Conti, nella relazione sul rendiconto generale dello Stato, sottolinea che l'uso del modello precompilato è stato "snaturato" rispetto agli obiettivi originali.

Il timore di commettere errori e una scarsa familiarità con gli strumenti telematici, soprattutto tra gli anziani, sono i principali motivi che spingono i contribuenti a rivolgersi ai professionisti. L'ordinamento tributario complesso e la paura di sanzioni ulteriori complicano la situazione, portando molti a preferire il supporto di esperti per la compilazione del modello.

I numeri parlano chiaro: dei 24 milioni di modelli trasmessi nel 2023, solo 4,5 milioni sono stati inviati senza intermediari, mentre il restante 80% è passato attraverso CAF e professionisti. Anche i dati preliminari del 2024 confermano questo trend, con quasi il 76% delle dichiarazioni già trasmesse tramite intermediari.

Un aspetto rilevante è che l'utilizzo dei CAF è incentivato dalla limitazione dei controlli documentali per questi soggetti. Accettare integralmente il modello precompilato riduce il rischio di verifiche, un vantaggio che incoraggia ulteriormente i contribuenti a farsi assistere.

Nonostante ciò, c'è un lieve aumento delle dichiarazioni fai-da-te: nel 2023 sono stati circa 450 mila i nuovi 730 trasmessi direttamente dai contribuenti rispetto all'anno precedente. Questo incremento indica una timida apertura verso l'autonomia, sebbene il ricorso agli intermediari resti predominante.

La Consulta dei CAF prevede un ulteriore incremento delle dichiarazioni per il 2024, grazie a modifiche legislative che ampliano l'uso del modello 730. Le riforme fiscali hanno semplificato la procedura, rendendo accessibile il modello a più categorie di contribuenti.

In conclusione, mentre il 730 precompilato era nato per semplificare la vita ai contribuenti, l'attuale situazione riflette una realtà diversa, dove la complessità del sistema fiscale e la paura di errori mantengono alta la domanda di assistenza professionale.

Print
Rate this article:
5.0

CAF News 24
Contact author
Altri articoli di CAF News 24

CAF News 24

CAFNEWS24 è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Roma il 20/10/2021 con n. 167/2021

Contact author

x

Speciali

Assegno Unico Universale

ASSEGNO UNICO E UNIVERSALE 2024 PER FIGLI A CARICO: PERCHE’ E’ IMPORTANTE PRESENTARE L’ISEE

AGGIORNARE L’ISEE ENTRO IL 29 FEBBRAIO, PER EVITARE DI RICEVERE L’IMPORTO MINIMO

ASSEGNO UNICO UNIVERSALE, DUE IMPORTANTI NOVITA’ DI SETTEMBRE

DUE NUOVE CIRCOLARI DELL’INPS, SPIEGANO LE NOVITÀ RELATIVE AL PAGAMENTO DELL’ASSEGNO UNICO PER I FIGLI, SIA PER CHI GIÀ LO RICEVE CHE...

ENTRO IL 28 FEBBRAIO VA PRESENTATA LA DSU AGGIORNATA PER CONTINUARE A BENEFICIARE DELL’ASSEGNO UNICO

Le sedi dovranno promuovere l’adempimento ISEE per l’assegno unico 2023


Bonus Edilizi

BONUS VERDE PER SISTEMAZIONE TERRAZZI E GIARDINI

COME UTILIZZARLO AL MEGLIO NEL 2024

LA SORTE DELL’IMMOBILE COMPRAVENDUTO OGGETTO DI SUPERBONUS

OCCHIO AL REGOLAMENTO DEI CONTI

COL DECRETO CESSIONI VIENE PREVISTA LA POSSIBILITA’ DI SCEGLIERE SE 4 O 10 RATE

Solo per le spese sostenute nel 2022 la possibilità di limitare gli effetti dei blocchi alle cessioni


L'approfondimento

Come calcolare l’imposta con uno sguardo alle poche ma interessanti novità.

CONTINUA IL PROCESSO DI SEMPLIFICAZIONE, ORA CON IL DECRETO “ADEMPIMENTI” L’AGENZIA INTERVIENE SU ADEMPIMENTI E SEMPLIFICAZIONI.

CONTINUA IL PROCESSO DI SEMPLIFICAZIONE, ORA CON IL DECRETO “ADEMPIMENTI” L’AGENZIA INTERVIENE SU ADEMPIMENTI E SEMPLIFICAZIONI.

Commenti

Confrontiamoci con il secondo acconto IMU consapevoli delle nuove possibilità di esonero IMU

Sotto la supervisione di un adulto si può fare e varia in funzione dell’età del minore

Una sentenza della Suprema Corte incide sulla determinazione delle sanzioni per tardiva registrazione dei contratti di affitto

Un emendamento al Decreto “ Aiuti bis” prevede l’elevazione del limite di impignorabilita’ delle pensioni

Modello semplificato per installazione pannelli fotovoltaici

Modello 730

LA CORTE DEI CONTI RILEVA L'USO MASSIVO DEI CAF E DEGLI INTERMEDIARI PER EVITARE ERRORI E SEMPLIFICARE IL PROCESSO.

DOPO ANNI DI INCERTEZZE OPERATIVE E PARENTESI LEGATE ALLA PANDEMIA VI E’ ORA LA CERTEZZA DELLA GENERALIZZATA OPZIONE PER IL 730 SENZA SOSTITUTO 

IL 30 NOVEMBRE RAPPRESENTA LA DATA DI SCADENZA PER L'INVIO DELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2023, UN OBBLIGO CHE COINVOLGE NON SOLO I TITOLARI DI PARTITA IVA MA ANCHE I LAVORATORI DIPENDENTI E I PENSIONATI CHE NON HANNO ANCORA PRESENTATO IL MODELLO 730.

IL SECONDO ACCONTO OPZIONI PER IL RICALCOLO

CafNews24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Roma Il 20/10/2021 con n. 167/2021

Se vuoi essere sempre aggiornato su scadenze, agevolazioni e novità fiscali

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • *
  • *
  • *
  • Ho letto e compreso la privacy policy del sito
  • *