AREA RISERVATA - CAF MCL

(pt.3) DOPPIA SCADENZA PER LA RISCOSSIONE, VERSAMENTI SOSPESI FINO AL 30 GIUGNO MA ALLA CASSA CI SI ANDRA’ DAL 02 AGOSTO

Caf News 24
/ Pubblicato in: Riscossioni
(pt.3) DOPPIA SCADENZA PER LA RISCOSSIONE, VERSAMENTI SOSPESI FINO AL 30 GIUGNO MA ALLA CASSA CI SI ANDRA’ DAL 02 AGOSTO 2512 0

articolo di cafnews24

Nel periodo che andrà dal dal 1° luglio al 31 luglio 2021 (2 agosto quale termine finale) i contribuenti saranno chiamati a effettuare i versamenti di tutte le entrate tributarie e non tributarie derivanti da cartelle di pagamento, avvisi di addebito e avvisi di accertamento affidati all’Agente della riscossione.

IMPORTANTE: si potrà effettuare o un unico versamento del totale dovuto oppure si potrà richiedere la dilazione dei ruoli.

C’è di buono che al fine di evitare l’attivazione di procedure esecutive di recupero da parte dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione, il contribuente potrà presentare  richiesta di rateizzazione entro il 31 luglio 2021 oppure pagare l’intero entro tale data (FAQ Agenzia delle Entrate-Riscossione del 28 maggio 2021).

Assieme alla possibilità di chiedere una dilazione dei pagamenti si ricorda un altro provvedimento che impatta direttamente sui rapporti con Equitalia e cioè che la decadenza dalla rateizzazione è stata aumentata a 10 rate: ossia il contribuente decade dalla rateazione se si verifica il mancato pagamento di 10 rate anche non consecutive anziché di 5, previste ordinariamente, però occorre fare attenzione al termine entro il quale sarà richiesta la dilazione, perché ad oggi, salvo modifiche, le richieste di rateazione presentate a partire dal 01/01/22 saranno soggetto al vecchio regime ordinario di decadenza pari a 5 rate.

Si aggiunga che il decreto Ristori ha ammesso la possibilità di beneficiare dell’istituto della rateizzazione anche a coloro che erano decaduti da precedenti rateizzazioni, prima dell’8 marzo 2020. Perciò entro il 31 dicembre 2021 si potrà presentare una nuova domanda di rateizzazione per ottenere un nuovo piano di dilazione dei debiti decaduti da precedenti dilazioni, senza necessità di saldare le rate scadute nel piano precedente.

Concludendo, di aspetti critici ve ne sono molteplici, il principale è che non c’è alcun motivo per sostenere ragionevolmente che quella a partire dal 01/07/2021 possa essere considerata una situazione economica idonea a permettere il sostenimento di ciò che non si è pagato in oltre un anno, in un’unica soluzione, allo stesso modo i meccanismi legati alle concessioni di dilazioni sono comunque farraginosi e non tengono conto dell’oggettività delle condizioni in un epoca ancora pienamente nella morsa della pandemia Covid-19 perciò il contribuente sarà chiamato a uno sforzo economico assai arduo, versando tutte le rate sospese entro il 31 luglio.

Print
Rate this article:
3.0

Speciali

Assegno Unico Universale

INPS COMUNICA LA DISPONIBILITA’ DI TRE NUOVE FUNZIONI PER CORREGGERE OD INTEGRARE LE DOMANDE

Con il messaggio n. 1962/2022 del 09 maggio, l’Inps mette a disposizione, nella procedura online, tre possibilità per correggere od integrare le domande già presentate.

INPS CON IL MESSAGGIO DEL 20 APRILE UN FOCUS SU CRITERI DI SPETTANZA

L’Inps fornisce importanti chiarimenti su talune particolari questioni: genitori separati, nuclei numerosi e figli che nel frattempo sono...

L’Assegno Unico Universale stenta a partire

l'Inps evidenzia quante siano ancora poche le richieste trasmesse, importante sollecitare i cittadini a presentare le domande

Bonus Edilizi

IMPORTANTE CHIARIMENTO DEL DIRETTORE DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE RELATIVAMENTE AL FRAZIONAMENTO DEI CREDITI IN CESSIONE

Troverà posto nella prossima prassi dell’Agenzia delle Entrate un importante chiarimento da parte del Direttore dell’Agenzia delle Entrate relativamente alla cessione frazionata dei bonus edilizi.

ANCORA SULLA IMPOSSIBILITA’ DI PROCEDERE AD UNA CESSIONE PARZIALE

L’Agenzia delle Entrate chiarisce che non è rimessa al contribuente la facoltà di optare per un diverso trattamento delle spese relative al...

CHIARIMENTO SULL’INSERIMENTO DELLE DIVERSE COMPONENTI IN FATTURA NEL CASO DI BONUS EDILIZI

In relazione allo sconto o cessione, in relazione al visto di conformità nascono dubbi circa l’inserimento delle voci di spesa in fattura.

L'approfondimento

Un recente interpello all’Agenzia delle Entrate, permette di chiarire a chi spetta l'obbligo di presentazione della successione a prescindere dalla qualità di erede, testamentario o legittimo.

IMU scadenze immutate e qualche dubbio in più nell’attesa che si compia la revisione del sistema

Anche per l’anno 2022 i redditi dominicali ed agrari non concorrono alla base imponibile irpef, ma a quali condizioni?

Concessi trenta giorni in più solo per il pagamento in un’unica soluzione degli avvisi bonari

Commenti

Un recente interpello all’Agenzia delle Entrate, permette di chiarire a chi spetta l'obbligo di presentazione della successione a prescindere dalla qualità di erede, testamentario o legittimo.

IMU scadenze immutate e qualche dubbio in più nell’attesa che si compia la revisione del sistema

Concessi trenta giorni in più solo per il pagamento in un’unica soluzione degli avvisi bonari

La giurisprudenza tributaria fa breccia nella presunzione prevista all’art. 26 co.2 del TUIR nel caso di immobile cointestato e concesso in locazione da uno solo dei proprietari.

Prende il via la sanzione per la mancata accettazione del pagamento elettronico da parte dei titolari di partita iva

Il TAR della Campania introduce un principio foriero di ulteriori contrasti fra gli ex coniugi

Modello 730

La dichiarazione modello 730/2022 precompilata sarà a disposizione nell’area riservata dei contribuenti dal 23 maggio

Un breve reminder delle attività connesse all’assistenza fiscale, ogni cittadino dovrebbe mettere in pratica prima di recarsi al CAF

Un breve reminder delle attività connesse all’assistenza fiscale, ogni cittadino dovrebbe mettere in pratica prima di recarsi al CAF

L’agenzia le prova tutte per rendere sempre più appetibile la precompilata, ma non gioca sul miglioramento del servizio, l’unica freccia al suo arco sono le ancestrali paure del contribuente
L’Agenzia delle Entrate chiarisce gli effetti della trasmissione tardiva della dichiarazione
La riforma delle aliquote IRPEF 2022 denota la volontà, da parte del legislatore, rispetto al passato, di premiare non solo i redditi di fascia medio-bassa

CafNews24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Roma Il 20/10/2021 con n. 167/2021