AREA RISERVATA - CAF MCL

LA PROCEDURA DI FERMO AMMINISTRATIVO CONOSCIAMOLA MEGLIO

Caf News 24
/ Pubblicato in: Riscossioni
LA PROCEDURA DI FERMO AMMINISTRATIVO CONOSCIAMOLA MEGLIO 3366 0

Forniamo consulenza ai nostri assistiti su come difendersi (se possibile!)

articolo di Stefano Ceci

Consumandomi nell’attesa del 30 di novembre, provo ad argomentare un concetto direttamente mutuato dal “vulgo astronomico”, siamo prossimi ad assistere ad una congiunzione non astrale ma … fiscale.  

Il 30 di settembre, si allineeranno nel nostro universo familiare; non uno, non due … ma molti più adempimenti fiscali.

Il più ostico potrebbe essere il pagamento delle rate relative alla rottamazione ter scadenti nel 2022, ricordo al riguardo, la possibilità di procrastinarne il pagamento entro e non oltre il nove di dicembre, se si va oltre la rottamazione decade, facendo salve le rate pagate come acconto sul debito complessivamente riferito al provvedimento di riduzione delle sanzioni.

Prendendo spunto dalla grande vivacità dimostrata dall’agenzia allorquando dai primi giorni di settembre è cessato il periodo di “vacatio”, non poso esimermi dall’affrontare la questione dei fermi amministrativi diventata nel frattempo questione di grande attualità per ritengo utile ed interessante, approfondirne le caratteristiche al fine di supportare i nostri assistiti laddove ne fossero rimasti vittima.

Si sente parlare di fermo amministrativo (ganasce fiscali) sappiamo di cosa si tratta?

Il fermo amministrativo è l’atto formale con il quale l’Agenzia delle Riscossioni (ex Equitalia) o un altro ente dispone il blocco temporaneo di un veicolo in quanto bene di valore, per recuperare i propri crediti.

Un veicolo sottoposto a fermo amministrativo:

non potrà circolare,

non sarà possibile radiare, esportare o rottamare la tua vettura,

non sarà possibile parcheggiarla su suolo pubblico,

non sarà possibile venderla senza aver informato l’acquirente sulla situazione del mezzo (il che equivale a dire che non si potrà vendere).

Chi contravviene e guida un’auto sottoposta a fermo amministrativo rischia una multa che varia dai 1988 a 7953 euro.

A questo aggiungo che in caso di incidente, l’assicurazione potrebbe non coprire i danni.

Se non bastasse come sanzione accessoria potrà essere applicata la confisca del mezzo, che differentemente dal fermo farà sì che la proprietà dell’auto passi direttamente all’Agenzia delle Entrate o altro creditore.

Print
Rate this article:
3.3

Stefano Ceci
Contact author
Altri articoli di Stefano Ceci

Stefano Ceci

Dottore Commercialista iscritto all’ordine di Roma, Iscritto al Registro dei Revisori Contabili dal 1985 titolare di uno studio tributario e di consulenza aziendale. Componente Commissione area Tecnico Fiscale Consulta Nazionale dei CAF. Responsabile dell’Assistenza Fiscale del CAF MCL srl. Responsabile Ufficio Formazione CAF MCL srl. Ha maturato notevole esperienza nella gestione ed organizzazione degli Enti No Profit, componente del Tavolo Tecnico Legislativo in seno al Forum Nazionale del Terzo Settore, relatore alla Commissione Bilancio del Senato per le proposte di modifica Dlgs 117/17 , Componente Ufficio di Segreteria Fondi PNRR UE 2021-27 Forum Nazionale del Terzo Settore, collaborazioni con le commissioni terzo settore dell’Ordine dei Dottori Commercialisti di Roma ed Arezzo _ consulente amministrativo progetti ex/L. 383/00, consulente scientifico Commissione Riforma Terzo Settore – collaborazione con testate giornalistiche : CAF NEWS24 , Edizioni Traguardi Sociali, nel 2022 ha pubblicato: La Riforma del Terzo Settore – manuale pratico per le Associazioni di Promozione Sociale”

Contact author

x

Speciali

Assegno Unico Universale

ASSEGNO UNICO UNIVERSALE, DUE IMPORTANTI NOVITA’ DI SETTEMBRE

DUE NUOVE CIRCOLARI DELL’INPS, SPIEGANO LE NOVITÀ RELATIVE AL PAGAMENTO DELL’ASSEGNO UNICO PER I FIGLI, SIA PER CHI GIÀ LO RICEVE CHE PER I NEO GENITORI

ENTRO IL 28 FEBBRAIO VA PRESENTATA LA DSU AGGIORNATA PER CONTINUARE A BENEFICIARE DELL’ASSEGNO UNICO

Le sedi dovranno promuovere l’adempimento ISEE per l’assegno unico 2023

LE NOVITA’ DEL DECRETO SEMPLIFICAZIONI SULL’ASSEGNO UNICO

Le nuove regole di determinazione dell’importo avranno decorrenza da marzo 2022, potrebbe essere necessario il ricalcolo.


Bonus Edilizi

BONUS VERDE PER SISTEMAZIONE TERRAZZI E GIARDINI

COME UTILIZZARLO AL MEGLIO NEL 2024

LA SORTE DELL’IMMOBILE COMPRAVENDUTO OGGETTO DI SUPERBONUS

OCCHIO AL REGOLAMENTO DEI CONTI

COL DECRETO CESSIONI VIENE PREVISTA LA POSSIBILITA’ DI SCEGLIERE SE 4 O 10 RATE

Solo per le spese sostenute nel 2022 la possibilità di limitare gli effetti dei blocchi alle cessioni


L'approfondimento

Commenti

Confrontiamoci con il secondo acconto IMU consapevoli delle nuove possibilità di esonero IMU

Sotto la supervisione di un adulto si può fare e varia in funzione dell’età del minore

Una sentenza della Suprema Corte incide sulla determinazione delle sanzioni per tardiva registrazione dei contratti di affitto

Un emendamento al Decreto “ Aiuti bis” prevede l’elevazione del limite di impignorabilita’ delle pensioni

Modello semplificato per installazione pannelli fotovoltaici

Modello 730

IL 30 NOVEMBRE RAPPRESENTA LA DATA DI SCADENZA PER L'INVIO DELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2023, UN OBBLIGO CHE COINVOLGE NON SOLO I TITOLARI DI PARTITA IVA MA ANCHE I LAVORATORI DIPENDENTI E I PENSIONATI CHE NON HANNO ANCORA PRESENTATO IL MODELLO 730.

IL SECONDO ACCONTO OPZIONI PER IL RICALCOLO

IL TERMINE PER LA SPEDIZIONE DEI MODELLI 730 E’ ALLE PORTE

CafNews24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Roma Il 20/10/2021 con n. 167/2021

Se vuoi essere sempre aggiornato su scadenze, agevolazioni e novità fiscali

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • *
  • *
  • *
  • Ho letto e compreso la privacy policy del sito
  • *