AREA RISERVATA - CAF MCL

LA CORREZIONE DEGLI ERRORI DELLE COMUNICAZIONI DI CESSIONE/SCONTO SONO SEMPRE POSSIBILI?

Caf News 24
/ Pubblicato in: Bonus Edilizi
LA CORREZIONE DEGLI ERRORI DELLE COMUNICAZIONI DI CESSIONE/SCONTO SONO SEMPRE POSSIBILI? 492 0

GLI ERRORI SOSTANZIALI IMPONGONO ATTENTE VALUTAZIONI IN RELAZIONE ALLA POSSIBILITA’ DI CORREGGERLI

articolo di Stefano Ceci

La circolare 33/e ci ha dipanato un universo di possibilità in relazione alla possibilità di intervenire nella correzione di errori cui possono essere afflitte le comunicazioni di cui all’art. 121 del DL 34/20.

Nel richiamato documento viene operato un netto distinguo in relazione alle motivazioni che sottintendono alla correzione. È specificato che gli errori sostanziali, tali, in quanto incidono sugli elementi che determinano il valore della detrazione, necessita di attenta valutazione ed in alcuni specifici casi non possono essere corretti. Ad esempio quello che a prima vista potrebbe essere considerato solo formale quale l’errore sul codice fiscale, invece è ritenuto dall’Agenzia determinante rispetto al beneficio, dunque sostanziale.    

Sarà possibile in molti casi chiedere l’annullamento della comunicazione, fatto salvo il caso in cui questo non solo sia stato accettato, ma anche utilizzato, vediamo allora quali potrebbero essere gli altri casi in cui non sarà possibile annullare la comunicazione.

Nel caso in cui, il contribuente, committente degli interventi agevolati, abbia ceduto il suo credito ad un primo cessionario/fornitore, il quale a sua volta lo ha riceduto ad una banca, in questo caso se ci si accorge dell’errore non sarà possibile attuare le procedure previste dalla circolare, in quanto il credito essendo stato ulteriormente ceduto non è più nelle disponibilità del primo beneficiario che si ricorda è l’unico soggetto autorizzato ad apportare modifiche sulla comunicazione.

   

Allo stesso modo è inibito l’annullamento nel caso in cui il cessionario abbia utilizzato in compensazione il credito, anche in questo caso infatti, il credito non è più nelle sue disponibilità.

Da quanto sopra si può comprendere che alla base della possibilità di correggere la comunicazione deve essere rispettato uno specifico principio e cioè, che il credito, al fine di essere cancellato dal cassetto del primo cessionario, deve essere nella disponibilità di quest’ultimo, in quanto, solo in questo caso, sarà possibile per l’Amministrazione finanziaria procedere alla sua cancellazione.

Concludendo, la possibilità di utilizzare la procedura di rettifica dell’errore sostanziale deve essere valutata caso per caso, sulla base all’effettiva disponibilità del credito in capo a cedente e cessionario al momento della sottoscrizione del modello di annullamento dell’accettazione.

Print
Rate this article:
1.0

Speciali

Assegno Unico Universale

LE NOVITA’ DEL DECRETO SEMPLIFICAZIONI SULL’ASSEGNO UNICO

Le nuove regole di determinazione dell’importo avranno decorrenza da marzo 2022, potrebbe essere necessario il ricalcolo.

REMINDER: IL 30 GIUGNO SCADE IL TERMINE PER AVER RICONOSCIUTI GLI ARRETRATI RELATIVI ALL’ASSEGNO UNICO DAL MESE DI MARZO

Accorgimenti per aver garantiti gli arretrati dal mese di marzo 2022, nel caso si trasmetta entro il termine del 30 giugno la richiesta di Assegno...

INPS COMUNICA LA DISPONIBILITA’ DI TRE NUOVE FUNZIONI PER CORREGGERE OD INTEGRARE LE DOMANDE

Con il messaggio n. 1962/2022 del 09 maggio, l’Inps mette a disposizione, nella procedura online, tre possibilità per correggere od...

Bonus Edilizi

IL CASO DELL’IMMOBILE ACQUISTATO PRIMA DELLA CONCLUSIONE DEI LAVORI

Decorrenza della detrazione nel caso di ristrutturazione dell’intero immobile

IN GAZZETTA LE NOVITA’ DEL DECRETO AIUTI QUATER

I cambiamenti: detrazioni bonus, utilizzo crediti ed edifici

LA CORREZIONE DEGLI ERRORI DELLE COMUNICAZIONI DI CESSIONE/SCONTO SONO SEMPRE POSSIBILI?

GLI ERRORI SOSTANZIALI IMPONGONO ATTENTE VALUTAZIONI IN RELAZIONE ALLA POSSIBILITA’ DI CORREGGERLI


L'approfondimento

Modalità di calcolo e versamento con l’eterno dilemma del ricalcolo

Scadenza contributi INPS Gestione Separata ed Artigiani e Commercianti

Sotto la supervisione di un adulto si può fare e varia in funzione dell’età del minore

Commenti

Sotto la supervisione di un adulto si può fare e varia in funzione dell’età del minore

Una sentenza della Suprema Corte incide sulla determinazione delle sanzioni per tardiva registrazione dei contratti di affitto

Un emendamento al Decreto “ Aiuti bis” prevede l’elevazione del limite di impignorabilita’ delle pensioni

Modello semplificato per installazione pannelli fotovoltaici

Modello 730

Le possibili cause della mancanza della precompilata nel cassetto fiscale dei contribuenti

L’Agenzia delle Entrate sospende l’invio delle comunicazioni di irregolarità e delle lettere su compliance dall’ultima settimana di luglio fino alla seconda settimana di settembre

Modelli 730 e precompilate da rifare, una comunicazione del Presidente dell’Associazione Nazionale dei Commercialisti denuncia una situazione inaccettabile

La dichiarazione modello 730/2022 precompilata sarà a disposizione nell’area riservata dei contribuenti dal 23 maggio

Un breve reminder delle attività connesse all’assistenza fiscale, ogni cittadino dovrebbe mettere in pratica prima di recarsi al CAF

Un breve reminder delle attività connesse all’assistenza fiscale, ogni cittadino dovrebbe mettere in pratica prima di recarsi al CAF

CafNews24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Roma Il 20/10/2021 con n. 167/2021