AREA RISERVATA - CAF MCL

INPS COMUNICA LA DISPONIBILITA’ DI TRE NUOVE FUNZIONI PER CORREGGERE OD INTEGRARE LE DOMANDE

Caf News 24
/ Pubblicato in: Assegno unico
INPS COMUNICA LA DISPONIBILITA’ DI TRE NUOVE FUNZIONI PER CORREGGERE OD INTEGRARE LE DOMANDE 5219 0

Con il messaggio n. 1962/2022 del 09 maggio, l’Inps mette a disposizione, nella procedura online, tre possibilità per correggere od integrare le domande già presentate.

articolo di CAF News 24

Accedendo tramite SPID, ai dati relativi alla propria domanda, il sito dell’INPS mette a disposizione tre strumenti utili a correggere alcune anomalie.

In alcuni casi le correzioni produrranno effetti immediati in altri casi no, vediamo quali sono e come funzionano.

  1. Funzionalità : MODIFICA LA DOMANDA
  2. Funzionalità : VISUALIZZAZIONE DEI PAGAMENTI
  3. Funzionalità: Evidenza delle posizioni con anomalie o incompletezze

Nella sezione del sito “Consulta e gestisci le domande che hai presentato”, c’è ora il pulsante “Modifica” . Chiariamo che non sarà possibile modificare indiscriminatamente tutti i campi della domanda ma solamente alcune specifiche condizioni, infatti, attivando il pulsante sarà possibile variare i valori di alcuni campi delle schede figlio, modificando quelli già presenti e sono specificatamente 7 aree di informazioni:

  1. variazione o inserimento della condizione di disabilità del figlio;
  2. variazioni della dichiarazione relativa alla frequenza scolastica/corso di formazione per il figlio maggiorenne (18-21 anni);
  3. modifiche attinenti all’eventuale separazione/coniugio dei genitori;
  4. il codice fiscale dell’altro genitore (a condizione che questi non abbia già fornito la propria modalità di pagamento e non abbia già percepito un pagamento);
  5. i criteri di ripartizione dell’assegno tra i due genitori sulla base di apposito provvedimento del giudice o dell’accordo tra i genitori;
  6. spettanza delle maggiorazioni previste dagli articoli 4 e 5 del decreto legislativo n. 230/2021;
  7. variazioni attinenti alle modalità di pagamento prescelte dal richiedente e dall’eventuale altro genitore.

IMPORTANTE: ciascuno degli inserimenti elencati se valorizzato abilita la modifica dell’assegno solo a decorrere dal momento dell’inserimento non genera perciò il diritto a percepire arretrati o conguagli, la sola eccezione ammessa è quella relativa alla condizione di disabilità del figlio/a, infatti in questo caso (a differenza degli altri) è richiesta la data di decorrenza della variazione per disabilità.

La seconda funzione attivata è utile per la verifica dei pagamenti ricevuti; infatti, è stato aggiunto un ulteriore pulsante chiamato “Pagamenti”, con il quale sarà possibile visualizzare la lista dei pagamenti disposti a favore dell’assistito suddivisi per competenza mensile con la specifica modalità di pagamento utilizzata.

L’ultima funzione che andiamo a presentare è quella dedicata all’evidenza delle posizioni con anomalie o incompletezze, sicuramente molto importante ed utile.

Nella sezione già in precedenza richiamata “Consulta e gestisci le domande che hai presentato”, è stato inserito oltre al pulsante modifica di cui si è scritto prima anche  il campo “Evidenze” con lo scopo di consentire all’utente che ha inserito la domanda di prendere conoscenza delle possibili criticità emerse durante la fase istruttoria da parte dell’Istituto e che ne impediscono il completamento, situazione questa che sterilizzerebbe la corresponsione dell’assegno ma fino ad oggi senza possibilità per colui che ne soffriva gli effetti di poterne aver contezza.

Nel caso di segnalazione di anomalia, la domanda potrà essere sbloccata solo dopo che il richiedente la prestazione sia intervenuto sulla pratica fornendo le informazioni richieste che fino a quel momento ne avevano impedito l’evasione.

Tipicamente, fornire ulteriore documentazione a supporto oppure dichiarare la permanenza di uno specifico requisito.

Nell’ipotesi (tutt’altro che rara) in cui le criticità siano più di due, la lista completa delle situazioni che impediscono il completamento dell’istruttoria può essere visualizzata accedendo al dettaglio della domanda, selezionando il pulsante “Evidenze”.

Le evidenze possono riferirsi ad una molteplicità di situazioni che solo indicativamente possono riferirsi:

  1. alla modalità di pagamento prescelta dal cittadino
  2. alla necessità di ulteriore documentazione da allegare per comprovare requisiti specifici che permettono il diritto e/o determinano la misura dell’assegno
  3. alla necessità di integrare i requisiti (di studio, tirocini, ecc.) per i figli diventati nel frattempo maggiorenni dopo la presentazione della domanda
  4. alla discordanza della condizione di disabilità con quanto invece rilevato nella DSU.

Print
Rate this article:
2.5

CAF News 24
Contact author
Altri articoli di CAF News 24

CAF News 24

CAFNEWS24 è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Roma il 20/10/2021 con n. 167/2021

Contact author

x

Speciali

Assegno Unico Universale

ASSEGNO UNICO E UNIVERSALE 2024 PER FIGLI A CARICO: PERCHE’ E’ IMPORTANTE PRESENTARE L’ISEE

AGGIORNARE L’ISEE ENTRO IL 29 FEBBRAIO, PER EVITARE DI RICEVERE L’IMPORTO MINIMO

ASSEGNO UNICO UNIVERSALE, DUE IMPORTANTI NOVITA’ DI SETTEMBRE

DUE NUOVE CIRCOLARI DELL’INPS, SPIEGANO LE NOVITÀ RELATIVE AL PAGAMENTO DELL’ASSEGNO UNICO PER I FIGLI, SIA PER CHI GIÀ LO RICEVE CHE...

ENTRO IL 28 FEBBRAIO VA PRESENTATA LA DSU AGGIORNATA PER CONTINUARE A BENEFICIARE DELL’ASSEGNO UNICO

Le sedi dovranno promuovere l’adempimento ISEE per l’assegno unico 2023


Bonus Edilizi

BONUS VERDE PER SISTEMAZIONE TERRAZZI E GIARDINI

COME UTILIZZARLO AL MEGLIO NEL 2024

LA SORTE DELL’IMMOBILE COMPRAVENDUTO OGGETTO DI SUPERBONUS

OCCHIO AL REGOLAMENTO DEI CONTI

COL DECRETO CESSIONI VIENE PREVISTA LA POSSIBILITA’ DI SCEGLIERE SE 4 O 10 RATE

Solo per le spese sostenute nel 2022 la possibilità di limitare gli effetti dei blocchi alle cessioni


L'approfondimento

CONTINUA IL PROCESSO DI SEMPLIFICAZIONE, ORA CON IL DECRETO “ADEMPIMENTI” L’AGENZIA INTERVIENE SU ADEMPIMENTI E SEMPLIFICAZIONI.

CONTINUA IL PROCESSO DI SEMPLIFICAZIONE, ORA CON IL DECRETO “ADEMPIMENTI” L’AGENZIA INTERVIENE SU ADEMPIMENTI E SEMPLIFICAZIONI.

CEDOLARE SECCA, FONDO GARANZIA PRIMA CASA ED ABBANDONO SUPERBONUS

Commenti

Confrontiamoci con il secondo acconto IMU consapevoli delle nuove possibilità di esonero IMU

Sotto la supervisione di un adulto si può fare e varia in funzione dell’età del minore

Una sentenza della Suprema Corte incide sulla determinazione delle sanzioni per tardiva registrazione dei contratti di affitto

Un emendamento al Decreto “ Aiuti bis” prevede l’elevazione del limite di impignorabilita’ delle pensioni

Modello semplificato per installazione pannelli fotovoltaici

Modello 730

DOPO ANNI DI INCERTEZZE OPERATIVE E PARENTESI LEGATE ALLA PANDEMIA VI E’ ORA LA CERTEZZA DELLA GENERALIZZATA OPZIONE PER IL 730 SENZA SOSTITUTO 

IL 30 NOVEMBRE RAPPRESENTA LA DATA DI SCADENZA PER L'INVIO DELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2023, UN OBBLIGO CHE COINVOLGE NON SOLO I TITOLARI DI PARTITA IVA MA ANCHE I LAVORATORI DIPENDENTI E I PENSIONATI CHE NON HANNO ANCORA PRESENTATO IL MODELLO 730.

IL SECONDO ACCONTO OPZIONI PER IL RICALCOLO

CafNews24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Roma Il 20/10/2021 con n. 167/2021

Se vuoi essere sempre aggiornato su scadenze, agevolazioni e novità fiscali

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • *
  • *
  • *
  • Ho letto e compreso la privacy policy del sito
  • *