AREA RISERVATA - CAF MCL

DOPO UN PERIODO DI PAUSA CON IL 2021 RIPRENDE L’INFLAZIONE QUALI SONO GLI EFFETTI SULLE PENSIONI

Caf News 24
/ Pubblicato in: Commenti
DOPO UN PERIODO DI PAUSA CON IL 2021 RIPRENDE L’INFLAZIONE QUALI SONO GLI EFFETTI SULLE PENSIONI 830 0

Dopo un 2020 “FLAT” nel 2021 l’inflazione è ripresa e con essa hanno ripreso vigore gli indici Istat, vediamo come impattano sulle pensioni

articolo di cafnews24

I dati macroeconomici relativi all’anno 2021 accompagnati dai timidi segnali di ripresa economica e soprattutto dopo due anni di “deflazione” dovuta agli effetti pandemici, hanno fatto si che l’inflazione riprenda vita e con essa gli indici Istat.

Gli effetti di questa lievitazione sono stimabili mediamente in circa 300 euro l’anno, il che equivale a dire per le pensioni medie (circa 1.500,00 euro mese) ad un aumento di 25 euro mensili.

Il decreto ministeriale del 17.11.2021, pubblicato il 26 novembre dello stesso anno in Gazzetta Ufficiale, ha  confermato con il valore dell'1,7%  le previsioni del Fondo Monetario  di novembre 2021.

Le stime fatte sulla ricaduta di questo aumento sul costo previdenziale è di circa 4 miliardi di euro ripartito fra i 23 milioni di italiani che risultano titolari di reddito da pensione.

Per il 2022 è prevista di nuovo la perequazione degli importi ascrivibili alle pensioni, tale meccanismo risulterà vantaggioso per i redditi più bassi, perché l’aumento sarà calcolato secondo criteri progressivi.

Vediamo di analizzare il meccanismo di rimodulazione:

  1. 1,7% la quota di aumento Istat, l’incremento sarà del 100 % per i redditi più bassi
  2. del 90% per gli assegni tra 4 e 5 volte il minimo
  3. del 75% oltre questa soglia (pensioni lorde oltre 2.577,90 euro)

Riportiamo di seguito alcuni esempi di applicazione dell'adeguamento all'inflazione alle pensioni 2022, previsto dal decreto:

IMPORTO PENSIONE 2021

ADEGUAMENTO ISTAT

IMPORTO PENSIONE 2022

1.000,00

17,00

1.017,00

1.500,00

25,50

1.525,50

2.000,00

34,00

2.034,00

2.500,00

41,76

2.041,76

3.000,00

48,33

3.048,33

4.000,00

61,08

4.061,08

IMPORTANTE: le simulazioni sono provvisorie perché riferite all'inflazione misurata sui primi 9 mesi dell'anno. 

Sono stati anche aggiornati anche altri limiti di reddito.

  1. Il trattamento minimo di pensione passerà da 515,58 euro mensili, a 524,34 euro,
  2. l’assegno sociale passerà da 460,28 a 468,10 euro mensili.

Adeguamento pensioni ai superstiti:

  1. nessun taglio se il reddito del percipiente, al netto della pensione, è inferiore a 20.449,45 euro.
  2. per redditi superiori a tale valore, e fino a 27.265,93, taglio del 25%.
  3. Per redditi tra 27.265,93 e 34.082,42, taglio del 40%.
  4. per redditi superiori il taglio sarà del 50%.
Print
Rate this article:
No rating

Speciali

Assegno Unico Universale

INPS COMUNICA LA DISPONIBILITA’ DI TRE NUOVE FUNZIONI PER CORREGGERE OD INTEGRARE LE DOMANDE

Con il messaggio n. 1962/2022 del 09 maggio, l’Inps mette a disposizione, nella procedura online, tre possibilità per correggere od integrare le domande già presentate.

INPS CON IL MESSAGGIO DEL 20 APRILE UN FOCUS SU CRITERI DI SPETTANZA

L’Inps fornisce importanti chiarimenti su talune particolari questioni: genitori separati, nuclei numerosi e figli che nel frattempo sono...

L’Assegno Unico Universale stenta a partire

l'Inps evidenzia quante siano ancora poche le richieste trasmesse, importante sollecitare i cittadini a presentare le domande

Bonus Edilizi

IMPORTANTE CHIARIMENTO DEL DIRETTORE DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE RELATIVAMENTE AL FRAZIONAMENTO DEI CREDITI IN CESSIONE

Troverà posto nella prossima prassi dell’Agenzia delle Entrate un importante chiarimento da parte del Direttore dell’Agenzia delle Entrate relativamente alla cessione frazionata dei bonus edilizi.

ANCORA SULLA IMPOSSIBILITA’ DI PROCEDERE AD UNA CESSIONE PARZIALE

L’Agenzia delle Entrate chiarisce che non è rimessa al contribuente la facoltà di optare per un diverso trattamento delle spese relative al...

CHIARIMENTO SULL’INSERIMENTO DELLE DIVERSE COMPONENTI IN FATTURA NEL CASO DI BONUS EDILIZI

In relazione allo sconto o cessione, in relazione al visto di conformità nascono dubbi circa l’inserimento delle voci di spesa in fattura.

L'approfondimento

Un recente interpello all’Agenzia delle Entrate, permette di chiarire a chi spetta l'obbligo di presentazione della successione a prescindere dalla qualità di erede, testamentario o legittimo.

IMU scadenze immutate e qualche dubbio in più nell’attesa che si compia la revisione del sistema

Anche per l’anno 2022 i redditi dominicali ed agrari non concorrono alla base imponibile irpef, ma a quali condizioni?

Concessi trenta giorni in più solo per il pagamento in un’unica soluzione degli avvisi bonari

Commenti

Un recente interpello all’Agenzia delle Entrate, permette di chiarire a chi spetta l'obbligo di presentazione della successione a prescindere dalla qualità di erede, testamentario o legittimo.

IMU scadenze immutate e qualche dubbio in più nell’attesa che si compia la revisione del sistema

Concessi trenta giorni in più solo per il pagamento in un’unica soluzione degli avvisi bonari

La giurisprudenza tributaria fa breccia nella presunzione prevista all’art. 26 co.2 del TUIR nel caso di immobile cointestato e concesso in locazione da uno solo dei proprietari.

Prende il via la sanzione per la mancata accettazione del pagamento elettronico da parte dei titolari di partita iva

Il TAR della Campania introduce un principio foriero di ulteriori contrasti fra gli ex coniugi

Modello 730

La dichiarazione modello 730/2022 precompilata sarà a disposizione nell’area riservata dei contribuenti dal 23 maggio

Un breve reminder delle attività connesse all’assistenza fiscale, ogni cittadino dovrebbe mettere in pratica prima di recarsi al CAF

Un breve reminder delle attività connesse all’assistenza fiscale, ogni cittadino dovrebbe mettere in pratica prima di recarsi al CAF

L’agenzia le prova tutte per rendere sempre più appetibile la precompilata, ma non gioca sul miglioramento del servizio, l’unica freccia al suo arco sono le ancestrali paure del contribuente
L’Agenzia delle Entrate chiarisce gli effetti della trasmissione tardiva della dichiarazione
La riforma delle aliquote IRPEF 2022 denota la volontà, da parte del legislatore, rispetto al passato, di premiare non solo i redditi di fascia medio-bassa

CafNews24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Roma Il 20/10/2021 con n. 167/2021