AREA RISERVATA - CAF MCL

DAL DECRETO AIUTI UN INTERVENTO SULLE CARTELLE ESATTORIALI

Caf News 24
/ Pubblicato in: Riscossioni
DAL DECRETO AIUTI UN INTERVENTO SULLE CARTELLE ESATTORIALI 597 0

Le commissioni Bilancio e Finanze della Camera hanno approvato un emendamento al decreto Aiuti che prevede interventi a sostegno dei debitori erariali

articolo di cafnews24

Un importante emendamento è stato accolto dalle Commissioni Bilancio e Finanze.

Chi pensava che per risolvere la questione degli arretrati delle cartelle esattoriali bastasse prorogarne “ad libitum“ il pagamento, auspico che al riguardo, qualche dubbio cominci a nutrirlo.

Non serve “allungare il brodo”, occorre un provvedimento di “sistema” connotato delle caratteristiche dell’efficacia ma soprattutto del coraggio. Se chi sia chiamato a capirlo l’abbia compreso, non è al momento dato saperlo, quello che invece è certo è che qualcosa si muove, come esplicitato in recenti interventi su queste pagine, l’agenzia per la riscossione, non più tardi di tre mesi or sono, ha ricominciato con la pedissequa applicazione delle norme precedenti l’epoca pandemica. Come se nulla fosse accaduto, o meglio, come se il sistema Italia si fosse definitivamente messo alle spalle ogni problema, ogni difficoltà, non solo, ma che nel frattempo avesse recuperato tutto quanto la pandemia gli aveva sottratto, in termini di liquidità e fiducia per il futuro.

Come se la pandemia fosse un lontano ricordo, ed al netto degli indicatori che la danno in vorticosa risalita ad oltre il 26%, c’è la guerra, la crisi energetica, i prezzi schizzati alle stelle, fagocitando in pochi attimi anni di deflazione.

Scenari apocalittici nell’ambito dei quali la politica su determinate questioni “balbetta” con provvedimenti appiccicati creando un “patchwork” spesso incomprensibile ed assolutamente inefficacie.    

Torniamo però alla questione, che interviene sulla disciplina relativa alla dilazione di pagamento di cui all’art. 19 del D.P.R. n. 602/1973.

Con il correttivo approvato viene raddoppiato da 60.000 a 120.000 euro il limite entro il quale, per ottenere la ripartizione del pagamento delle somme iscritte a ruolo fino a un massimo di 72 rate mensili, non è necessario documentare lo stato di temporanea situazione di obiettiva difficoltà finanziaria.

Ricordo infatti che la condizione per ottenere la dilazione è che si versi in uno stato di temporanea situazione di obiettiva difficoltà finanziaria, circostanza questa di difficile dimostrazione soprattutto in un momento come questo e per i motivi sopra ricordati, e poi aggiungo, se la situazione non fosse temporanea quale sarebbe la soluzione?

Preferisco passare oltre.

Suggerisco una possibile soluzione, il limite dei 120.000 è riferito ad ogni singola richiesta, perciò potrebbe essere possibile fare ad esempio 2 richieste da 80.000 euro.

Importante, viene aumentato da 5 a 8 il numero di rate, anche non consecutive, il cui mancato pagamento determina il venir meno della dilazione accordata dall’agente della riscossione.

L’emendamento non sterilizza però gli effetti della normativa vigente in relazione alla decadenza delle dilazioni, infatti come già previsto, se il piano decade per mancato pagamento di un numero superiore ad otto rate anche non consecutive, il carico non potrà essere rinnovato.

In ogni caso, la decadenza dal beneficio della rateazione di uno o più carichi non preclude al debitore la possibilità di ottenere, la dilazione del pagamento di carichi diversi da quelli per i quali è intervenuta la decadenza.

Print
Rate this article:
4.0

Speciali

Assegno Unico Universale

REMINDER: IL 30 GIUGNO SCADE IL TERMINE PER AVER RICONOSCIUTI GLI ARRETRATI RELATIVI ALL’ASSEGNO UNICO DAL MESE DI MARZO

Accorgimenti per aver garantiti gli arretrati dal mese di marzo 2022, nel caso si trasmetta entro il termine del 30 giugno la richiesta di Assegno Unico Universale

INPS COMUNICA LA DISPONIBILITA’ DI TRE NUOVE FUNZIONI PER CORREGGERE OD INTEGRARE LE DOMANDE

Con il messaggio n. 1962/2022 del 09 maggio, l’Inps mette a disposizione, nella procedura online, tre possibilità per correggere od...

INPS CON IL MESSAGGIO DEL 20 APRILE UN FOCUS SU CRITERI DI SPETTANZA

L’Inps fornisce importanti chiarimenti su talune particolari questioni: genitori separati, nuclei numerosi e figli che nel frattempo sono...

Bonus Edilizi

LA CIRC. 28/E II^ PARTE INTERVIENE SUL VISTO DI CONFORMITA’ E BONUS EDILIZI

Chi rilascia il visto di conformità è tenuto a verificare la presenza delle asseverazioni e delle attestazioni rilasciate dai diversi professionisti

È ONERE DEL COMMITTENTE DEI LAVORI VERIFICARE L’INDICAZIONE DEI CONTRATTI COLLETTIVI

La mancata indicazione del CCNL di riferimento è sanabile

ANCORA NEWS PER LE CESSIONI ORA TORNANO IN PISTA LE PARTITE IVA

Un emendamento al decreto Aiuti, prevede la possibilità per le banche di cedere il credito a tutti i soggetti diversi da consumatori o utenti...

L'approfondimento

IL SALUTO DI CAFNEWS24 AI LETTORI

Termini di sospensione estiva degli adempimenti tributari, ma per cosa?

Nelle istruzioni operative Vengono tra le altre cose specificate le circostanze e condizioni che rendono inapplicabile la sanzione fissa (30 euro) e percentuale (4%)

ANCHE IL RIFIUTO DI UN’OFFERTA DI IMPIEGO DA PARTE DI UN DATORE DI LAVORO PRIVATO, SE DEFINITA CONGRUA, SARA’ FRA LE POSSIBILI CAUSE DI REVOCA DEL REDDITO DI CITTADINANZA

Commenti

Di un fisco che scommettesse sui nostri fallimenti credo che nessuno ne sentisse il bisogno  

Pe il momento è scongiurata l’ipotesi di chiedere un contributo da parte dei CAF per la presentazione del modello ISEE

Un recente interpello all’Agenzia delle Entrate, permette di chiarire a chi spetta l'obbligo di presentazione della successione a prescindere dalla qualità di erede, testamentario o legittimo.

IMU scadenze immutate e qualche dubbio in più nell’attesa che si compia la revisione del sistema

Concessi trenta giorni in più solo per il pagamento in un’unica soluzione degli avvisi bonari

La giurisprudenza tributaria fa breccia nella presunzione prevista all’art. 26 co.2 del TUIR nel caso di immobile cointestato e concesso in locazione da uno solo dei proprietari.

Modello 730

Le possibili cause della mancanza della precompilata nel cassetto fiscale dei contribuenti

L’Agenzia delle Entrate sospende l’invio delle comunicazioni di irregolarità e delle lettere su compliance dall’ultima settimana di luglio fino alla seconda settimana di settembre

Modelli 730 e precompilate da rifare, una comunicazione del Presidente dell’Associazione Nazionale dei Commercialisti denuncia una situazione inaccettabile

La dichiarazione modello 730/2022 precompilata sarà a disposizione nell’area riservata dei contribuenti dal 23 maggio

Un breve reminder delle attività connesse all’assistenza fiscale, ogni cittadino dovrebbe mettere in pratica prima di recarsi al CAF

Un breve reminder delle attività connesse all’assistenza fiscale, ogni cittadino dovrebbe mettere in pratica prima di recarsi al CAF

CafNews24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Roma Il 20/10/2021 con n. 167/2021