AREA RISERVATA - CAF MCL

DAL 23 MAGGIO UFFICIALE AVVIO DELLA CAMPAGNA FISCALE 2022

Caf News 24
/ Pubblicato in: Modello 730
DAL 23 MAGGIO UFFICIALE AVVIO DELLA CAMPAGNA FISCALE 2022 6074 0

La dichiarazione modello 730/2022 precompilata sarà a disposizione nell’area riservata dei contribuenti dal 23 maggio

articolo di CAF News 24

La dichiarazione precompilata 2022, per il periodo d’imposta 2021, sarà disponibile dal 23 maggio nell’area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate.

Il comma 2 dell’articolo 10 quater del Dl Sostegni ter n.4/2022, convertito in legge n. 25/2022, ha prorogato il termine entro cui l’Amministrazione Finanziaria rende disponibile telematicamente la dichiarazione precompilata, rispetto al termine del 30 aprile stabilito in via generale dall'articolo l, comma 1, del D.Lgs. n. 175/2014.

Giova al riguardo ricordare che la proroga si è resa necessaria a seguito del differimento del termine per l’invio delle comunicazioni di opzione di cessione del credito/sconto in fattura relative alle spese sostenute nel 2021 e alle rate residue non fruite delle detrazioni per le spese sostenute nel 2020, adempimento che non ha permesso di aggiornare i dati della precompilata nei termini previsti.

Ricordiamo la tempistica:

  1. 23 maggio 2022 si può trovare, ma solo in modalità visualizzazione, sul sito dell’Agenzia delle Entrate, la propria dichiarazione precompilata;
  2. 31 maggio 2022 da questo giorno sarà possibile modificare e inviare la dichiarazione precompilata
  3. 6 giugno 2022 è la data a partire dalla quale si può inviare il modello Redditi correttivo per correggere e sostituire il 730 o il modello Redditi già inviato o annullare il 730 già inviato e presentare una nuova dichiarazione tramite l’applicazione web.
  4. 20 giugno 2022 termine entro il quale procedere all’annullamento del 730 spedito, può essere fatto una sola volta.
  5. 30 settembre 2022 termine per la presentazione del modello 730/2022

Riguardo alla tempistica della trasmissione restano confermate le date e le modalità dello scorso anno.

  1. 15 giugno 2022, per le dichiarazioni presentate dal contribuente al CAF/professionista o al sostituto entro il 31 maggio 2022;
  2. 29 giugno 2022, per le dichiarazioni presentate dal contribuente al CAF/professionista o al sostituto dal 1° al 20 giugno 2022;
  3. 25 luglio 2022 (la data originaria del 23 luglio cade di sabato), per le dichiarazioni presentate dal contribuente al CAF/professionista o al sostituto dal 21 giugno al 15 luglio 2022;
  4. 15 settembre 2022, per le dichiarazioni presentate dal contribuente al CAF/professionista o al sostituto dal 16 luglio al 31 agosto 2022;
  5. 30 settembre 2022, per le dichiarazioni presentate dal contribuente al CAF/professionista o al sostituto dal 1° al 30 settembre 2022.

Restano inoltre confermate al:

  1. 25 ottobre 2022, la data ultima di presentazione, da parte del contribuente, al CAF/professionista, della dichiarazione integrativa;
  2. 10 novembre 2022, la data ultima di trasmissione all’Agenzia delle Entrate, da parte del CAF/professionista, della dichiarazione integrativa.

Modalità di accesso alla precompilata - L’accesso alla dichiarazione precompilata può essere effettuata dal contribuente stesso, attraverso le funzionalità rese disponibili all’interno dell’area autenticata, utilizzando uno dei seguenti strumenti di autenticazione:

  1. identità SPID
  2. Carta Nazionale dei Servizi (CNS)
  3. Carta d’identità elettronica (CIE).

Una volta effettuato l’accesso all’area riservata è possibile visualizzare:

  1. il modello 730 precompilato;
  2. un prospetto con l’indicazione sintetica dei redditi e delle spese presenti nel 730 precompilato e delle principali fonti utilizzate per l’elaborazione della dichiarazione
  3. l’esito della liquidazione: il rimborso che sarà erogato dal sostituto d’imposta e/o le somme che saranno trattenute in busta paga. In merito, si evidenza che l’esito della liquidazione non sarà visibile nel caso in cui manchi un elemento essenziale, come ad esempio la destinazione d’uso di un immobile. Il risultato finale della dichiarazione sarà disponibile una volta integrato il modello 730;
  4. il modello 730-3 con il dettaglio dei risultati della liquidazione.

Concludendo, ricordiamo le differenze connesse alla modalità di trasmissione del modello 730/22.

Precompilata senza effettuare modifiche, presentata direttamente o tramite sostituto d’imposta; non saranno effettuati i controlli documentali sugli oneri detraibili e deducibili che sono stati comunicati all’Amministrazione Finanziaria;

Precompilata presentata direttamente o tramite sostituto d’imposta con modifiche che incidono sulla determinazione del reddito o dell'imposta, i controlli documentali verranno effettuati esclusivamente sugli oneri che risultano modificati, rispetto alla dichiarazione precompilata.

Invece, se il 730 precompilato viene presentato, con o senza modifiche, dal Caf, i controlli documentali saranno effettuati nei confronti del Caf anche sugli oneri detraibili e deducibili che sono stati comunicati all’Agenzia.

L’Amministrazione Finanziaria potrà comunque richiedere al contribuente la documentazione necessaria per verificare la sussistenza dei requisiti soggettivi per fruire di queste agevolazioni.

IMPORTANTE: spesso ci si pone il problema di come operare in assenza di sostituto, al riguardo si ricorda, che i soli contribuenti che non hanno un sostituto d'imposta riceveranno l'eventuale rimborso direttamente dall'Agenzia delle Entrate. Al contrario, se la dichiarazione è ha debito, in caso di invio diretto della dichiarazione, il contribuente può effettuare il pagamento tramite la stessa applicazione online. In alternativa, è possibile stampare il modello F24 che l'Agenzia ha già precompilato con i dati necessari e pagare attraverso le modalità ordinarie.

Per queste attività ci si può appoggiare direttamente al CAF, ribadendo che l’opzione del sostituto: Agenzia delle Entrate, come nel passato è possibile solo nel caso di EFFETTIVA assenza del sostituto.

Print
Rate this article:
3.5

CAF News 24
Contact author
Altri articoli di CAF News 24

CAF News 24

CAFNEWS24 è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Roma il 20/10/2021 con n. 167/2021

Contact author

x

Speciali

Assegno Unico Universale

ASSEGNO UNICO E UNIVERSALE 2024 PER FIGLI A CARICO: PERCHE’ E’ IMPORTANTE PRESENTARE L’ISEE

AGGIORNARE L’ISEE ENTRO IL 29 FEBBRAIO, PER EVITARE DI RICEVERE L’IMPORTO MINIMO

ASSEGNO UNICO UNIVERSALE, DUE IMPORTANTI NOVITA’ DI SETTEMBRE

DUE NUOVE CIRCOLARI DELL’INPS, SPIEGANO LE NOVITÀ RELATIVE AL PAGAMENTO DELL’ASSEGNO UNICO PER I FIGLI, SIA PER CHI GIÀ LO RICEVE CHE...

ENTRO IL 28 FEBBRAIO VA PRESENTATA LA DSU AGGIORNATA PER CONTINUARE A BENEFICIARE DELL’ASSEGNO UNICO

Le sedi dovranno promuovere l’adempimento ISEE per l’assegno unico 2023


Bonus Edilizi

BONUS VERDE PER SISTEMAZIONE TERRAZZI E GIARDINI

COME UTILIZZARLO AL MEGLIO NEL 2024

LA SORTE DELL’IMMOBILE COMPRAVENDUTO OGGETTO DI SUPERBONUS

OCCHIO AL REGOLAMENTO DEI CONTI

COL DECRETO CESSIONI VIENE PREVISTA LA POSSIBILITA’ DI SCEGLIERE SE 4 O 10 RATE

Solo per le spese sostenute nel 2022 la possibilità di limitare gli effetti dei blocchi alle cessioni


L'approfondimento

Come calcolare l’imposta con uno sguardo alle poche ma interessanti novità.

CONTINUA IL PROCESSO DI SEMPLIFICAZIONE, ORA CON IL DECRETO “ADEMPIMENTI” L’AGENZIA INTERVIENE SU ADEMPIMENTI E SEMPLIFICAZIONI.

CONTINUA IL PROCESSO DI SEMPLIFICAZIONE, ORA CON IL DECRETO “ADEMPIMENTI” L’AGENZIA INTERVIENE SU ADEMPIMENTI E SEMPLIFICAZIONI.

Commenti

Confrontiamoci con il secondo acconto IMU consapevoli delle nuove possibilità di esonero IMU

Sotto la supervisione di un adulto si può fare e varia in funzione dell’età del minore

Una sentenza della Suprema Corte incide sulla determinazione delle sanzioni per tardiva registrazione dei contratti di affitto

Un emendamento al Decreto “ Aiuti bis” prevede l’elevazione del limite di impignorabilita’ delle pensioni

Modello semplificato per installazione pannelli fotovoltaici

Modello 730

DOPO ANNI DI INCERTEZZE OPERATIVE E PARENTESI LEGATE ALLA PANDEMIA VI E’ ORA LA CERTEZZA DELLA GENERALIZZATA OPZIONE PER IL 730 SENZA SOSTITUTO 

IL 30 NOVEMBRE RAPPRESENTA LA DATA DI SCADENZA PER L'INVIO DELLA DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2023, UN OBBLIGO CHE COINVOLGE NON SOLO I TITOLARI DI PARTITA IVA MA ANCHE I LAVORATORI DIPENDENTI E I PENSIONATI CHE NON HANNO ANCORA PRESENTATO IL MODELLO 730.

IL SECONDO ACCONTO OPZIONI PER IL RICALCOLO

CafNews24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Roma Il 20/10/2021 con n. 167/2021

Se vuoi essere sempre aggiornato su scadenze, agevolazioni e novità fiscali

Iscriviti alla nostra Newsletter

  • *
  • *
  • *
  • Ho letto e compreso la privacy policy del sito
  • *