AREA RISERVATA - CAF MCL

COME CALCOLARE IL 30% PER AVERE DIRITTO AL BONUS ENTRO IL 30 GIUGNO 2022

Caf News 24
/ Pubblicato in: Bonus Edilizi
COME CALCOLARE IL 30% PER AVERE DIRITTO AL BONUS ENTRO IL 30 GIUGNO 2022 2131 0

IL RAPPOPRTO FRA SAL DEL 30% CON IL CORRETTO CRITERIO PER IL CALCOLO

articolo di cafnews24

Nel “mare magnum” delle incertezze legate alla sopravvivenza dei vari bonus i proprietari delle villette unifamiliari si stanno interrogando su come programmare i lavori del 2022 con lo scopo di massimizzare i benefici del superbonus anche perché la manovra agevola al 110% le spese sostenute fino al 31 dicembre 2022 solo a coloro che potranno dimostrare di aver effettuato lavori per almeno il 30% dell'intervento complessivo alla data del 30 giugno 2022.

Le criticità di una siffatta dead line sono facilmente immaginabili, i committenti dovranno confrontarsi con la carenza di materie prime e strutture di servizio oltre alla scarsa disponibilità delle imprese anche alla luce delle recenti modifiche dei meccanismi di cessione / sconto.

Ma non basta, sarà decisivo anche comprendere come calcolare il 30%.

Le prime interpretazioni delle entrate su questo concetto, fanno esplicito riferimento all'interpello 791 del 2021 e sono (purtroppo) molto estensive, infatti coinvolgono nel calcolo percentuale tutti i lavori programmati anche con differenti detrazioni e probabilmente anche quelli non agevolati.

In siffatta ipotesi si tratterebbe perciò del 30% sul totale complessivo del capitolato dei lavori, a questo punto per raggiungere l'obiettivo richiesto senza esporsi a rischiosi frazionamenti artificiosi, ci si chiede se non sia più opportuno rinviare qualche intervento minore al futuro anno oppure al 2024, quando chiuso il capitolo 110% con invece ancora attivo il 50% sulle ristrutturazioni.

E’ vero che l’Amministrazione è ancora fumosa al riguardo, però come operatori del settore fiscale al fine di evitare spiacevoli sorprese ai nostri assisti sarà bene che si valuti come scritto sopra la possibilità di togliere da questa prima fase alcuni lavori “ minori” che potranno essere eseguiti successivamente, perché chi non riuscirà a centrare l’obiettivo del 30% dei lavori, dovrà necessariamente “accontentarsi” del 110% solo sulle spese sostenute entro il 30 Giugno perdendo così il diritto alla proroga.

Print
Rate this article:
2.3

Speciali

Assegno Unico Universale

REMINDER: IL 30 GIUGNO SCADE IL TERMINE PER AVER RICONOSCIUTI GLI ARRETRATI RELATIVI ALL’ASSEGNO UNICO DAL MESE DI MARZO

Accorgimenti per aver garantiti gli arretrati dal mese di marzo 2022, nel caso si trasmetta entro il termine del 30 giugno la richiesta di Assegno Unico Universale

INPS COMUNICA LA DISPONIBILITA’ DI TRE NUOVE FUNZIONI PER CORREGGERE OD INTEGRARE LE DOMANDE

Con il messaggio n. 1962/2022 del 09 maggio, l’Inps mette a disposizione, nella procedura online, tre possibilità per correggere od...

INPS CON IL MESSAGGIO DEL 20 APRILE UN FOCUS SU CRITERI DI SPETTANZA

L’Inps fornisce importanti chiarimenti su talune particolari questioni: genitori separati, nuclei numerosi e figli che nel frattempo sono...

Bonus Edilizi

LA CIRC. 28/E II^ PARTE INTERVIENE SUL VISTO DI CONFORMITA’ E BONUS EDILIZI

Chi rilascia il visto di conformità è tenuto a verificare la presenza delle asseverazioni e delle attestazioni rilasciate dai diversi professionisti

È ONERE DEL COMMITTENTE DEI LAVORI VERIFICARE L’INDICAZIONE DEI CONTRATTI COLLETTIVI

La mancata indicazione del CCNL di riferimento è sanabile

ANCORA NEWS PER LE CESSIONI ORA TORNANO IN PISTA LE PARTITE IVA

Un emendamento al decreto Aiuti, prevede la possibilità per le banche di cedere il credito a tutti i soggetti diversi da consumatori o utenti...

L'approfondimento

IL SALUTO DI CAFNEWS24 AI LETTORI

Termini di sospensione estiva degli adempimenti tributari, ma per cosa?

Nelle istruzioni operative Vengono tra le altre cose specificate le circostanze e condizioni che rendono inapplicabile la sanzione fissa (30 euro) e percentuale (4%)

ANCHE IL RIFIUTO DI UN’OFFERTA DI IMPIEGO DA PARTE DI UN DATORE DI LAVORO PRIVATO, SE DEFINITA CONGRUA, SARA’ FRA LE POSSIBILI CAUSE DI REVOCA DEL REDDITO DI CITTADINANZA

Commenti

Di un fisco che scommettesse sui nostri fallimenti credo che nessuno ne sentisse il bisogno  

Pe il momento è scongiurata l’ipotesi di chiedere un contributo da parte dei CAF per la presentazione del modello ISEE

Un recente interpello all’Agenzia delle Entrate, permette di chiarire a chi spetta l'obbligo di presentazione della successione a prescindere dalla qualità di erede, testamentario o legittimo.

IMU scadenze immutate e qualche dubbio in più nell’attesa che si compia la revisione del sistema

Concessi trenta giorni in più solo per il pagamento in un’unica soluzione degli avvisi bonari

La giurisprudenza tributaria fa breccia nella presunzione prevista all’art. 26 co.2 del TUIR nel caso di immobile cointestato e concesso in locazione da uno solo dei proprietari.

Modello 730

Le possibili cause della mancanza della precompilata nel cassetto fiscale dei contribuenti

L’Agenzia delle Entrate sospende l’invio delle comunicazioni di irregolarità e delle lettere su compliance dall’ultima settimana di luglio fino alla seconda settimana di settembre

Modelli 730 e precompilate da rifare, una comunicazione del Presidente dell’Associazione Nazionale dei Commercialisti denuncia una situazione inaccettabile

La dichiarazione modello 730/2022 precompilata sarà a disposizione nell’area riservata dei contribuenti dal 23 maggio

Un breve reminder delle attività connesse all’assistenza fiscale, ogni cittadino dovrebbe mettere in pratica prima di recarsi al CAF

Un breve reminder delle attività connesse all’assistenza fiscale, ogni cittadino dovrebbe mettere in pratica prima di recarsi al CAF

CafNews24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Roma Il 20/10/2021 con n. 167/2021