AREA RISERVATA - CAF MCL

BONUS 200 EURO: SE NE PARLA TANTO, MA E’ VERAMENTE TUTTO CHIARO?

Caf News 24
BONUS 200 EURO: SE NE PARLA TANTO, MA E’ VERAMENTE TUTTO CHIARO? 940 0

E’ in arrivo a luglio il bonus 200 euro, che verrà erogato una tantum, a chi nel 2021, ha avuto un reddito inferiore a 35.000€.

articolo di cafnews24

Come dice il titolo, se ne parla tanto, ma in realtà, come al solito, mancano ancora i provvedimenti, la modulistica e gli aggiornamenti dei programmi necessari per l’eventuale erogazione del Bonus.

La normativa è sempre molto articolata, ma è chiaro che il Bonus interesserà dipendenti, pensionati, disoccupati, percettori reddito di cittadinanza, colf/badanti, P.IVA, lavoratori dello spettacolo e stagionali.

La misura una tantum (per cui si intende che verrà erogata una sola volta) sembrerebbe che verrà distribuita automaticamente nel mese di Luglio a quattro categorie (sempre che siano pronti gli aggiornamenti):

  • i lavoratori dipendenti (che lo vedranno accreditato direttamente in busta paga);
  • i pensionati (che lo troveranno all’interno del cedolino);
  • i percettori di reddito di cittadinanza (i quali lo riceveranno sulla card Poste Pay che gli è stata fornita, dalle Poste e sulla quale ogni mese viene caricato l’importo).
  • i disoccupati (che lo avranno insieme all’assegno).

Per quanto riguarda i lavoratori dipendenti, è vero che lo riceveranno automaticamente in busta paga, ma sarà necessario:

  • rilasciare al datore di lavoro una autocertificazione dove attesta di non avere altri rapporti di lavoro e/o prestazioni quali reddito di cittadinanza, e se presenti, di non aver richiesto il bonus anche ad altri datori;
  • aver beneficiato in uno dei mesi da marzo ad aprile 2022 della riduzione contributiva dello 0,80% prevista dalla Legge di Bilancio 2022

Tutti le altre categorie, invece, dovranno inviare personalmente una richiesta all’ente di riferimento.

All’INPS dovranno presentare domanda, sempre con un reddito, derivante dal rapporto di lavoro, non superiore ai 35 mila euro nel 2021: chi NON HA PARTITA IVA e non è iscritto ad altre forme previdenziali obbligatorie, per i quali risulti almeno un contributo mensile per il 2021;

  • i titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa (co.co.co) con contratto attivo alla data di entrata in vigore del decreto;

Per quanto riguarda i lavoratori autonomi PARTIVA IVA saranno distribuiti in base a criteri di reddito che verranno fissati da un ulteriore Decreto Ministeriale e che sarà emanato entro 30 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Aiuti. Tradotto: bisogna ancora aspettare.

La misura è destinata ad ogni singolo individuo e non a un intero nucleo familiare, perciò per stabilire chi ne ha diritto o meno, il parametro valutato sarà il reddito e non l’ISEE.

Print
Rate this article:
3.5

Speciali

Assegno Unico Universale

REMINDER: IL 30 GIUGNO SCADE IL TERMINE PER AVER RICONOSCIUTI GLI ARRETRATI RELATIVI ALL’ASSEGNO UNICO DAL MESE DI MARZO

Accorgimenti per aver garantiti gli arretrati dal mese di marzo 2022, nel caso si trasmetta entro il termine del 30 giugno la richiesta di Assegno Unico Universale

INPS COMUNICA LA DISPONIBILITA’ DI TRE NUOVE FUNZIONI PER CORREGGERE OD INTEGRARE LE DOMANDE

Con il messaggio n. 1962/2022 del 09 maggio, l’Inps mette a disposizione, nella procedura online, tre possibilità per correggere od...

INPS CON IL MESSAGGIO DEL 20 APRILE UN FOCUS SU CRITERI DI SPETTANZA

L’Inps fornisce importanti chiarimenti su talune particolari questioni: genitori separati, nuclei numerosi e figli che nel frattempo sono...

Bonus Edilizi

AVVIO GRADUALE DELLE DIVERSE NOVITA’ INTRODOTTE DAL DECRETO AIUTI E SOSTEGNI, LA PRIMA E’ LA LIMITAZIONE DEGLI UTILIZZI PARZIALI DEI CREDITI

Ancora lacci e lacciuoli che mirano a limitare l’utilizzo in compensazione dei crediti

UNA RIFLESSIONE SULLE CESSIONI SUCCESSIVE ALLA PRIMA E SUI SOGGETTI ABILITATI

L’obbligo di detenere un reddito imponibile ai fini della cessione del credito spetta solo al committente e non già al primo acquirente...

DEDALO DI NUOVI LIMITI E MODALITA’ PER LE OPERAZIONI DI CESSIONE

Facciamo il punto successivamente all’entrata in vigore il giorno 17 febbraio delle nuove disposizioni relativamente alle cessioni di...

L'approfondimento

Dal 30 giugno scattano le sanzioni nel caso di indisponibilità ad accettare pagamenti in moneta elettronica a fronte sia di prestazioni di servizi che operazioni commerciali

Le accoglienti porte dell’agenzia delle entrate si aprono alle criptovalute ed a tutti i rapporti finanziari tenuti tramite criptovalute e comunque ogni altra grandezza diversa dalle monete aventi corso legale.

Di un fisco che scommettesse sui nostri fallimenti credo che nessuno ne sentisse il bisogno  

Pe il momento è scongiurata l’ipotesi di chiedere un contributo da parte dei CAF per la presentazione del modello ISEE

Commenti

Di un fisco che scommettesse sui nostri fallimenti credo che nessuno ne sentisse il bisogno  

Pe il momento è scongiurata l’ipotesi di chiedere un contributo da parte dei CAF per la presentazione del modello ISEE

Un recente interpello all’Agenzia delle Entrate, permette di chiarire a chi spetta l'obbligo di presentazione della successione a prescindere dalla qualità di erede, testamentario o legittimo.

IMU scadenze immutate e qualche dubbio in più nell’attesa che si compia la revisione del sistema

Concessi trenta giorni in più solo per il pagamento in un’unica soluzione degli avvisi bonari

La giurisprudenza tributaria fa breccia nella presunzione prevista all’art. 26 co.2 del TUIR nel caso di immobile cointestato e concesso in locazione da uno solo dei proprietari.

Modello 730

Modelli 730 e precompilate da rifare, una comunicazione del Presidente dell’Associazione Nazionale dei Commercialisti denuncia una situazione inaccettabile

La dichiarazione modello 730/2022 precompilata sarà a disposizione nell’area riservata dei contribuenti dal 23 maggio

Un breve reminder delle attività connesse all’assistenza fiscale, ogni cittadino dovrebbe mettere in pratica prima di recarsi al CAF

Un breve reminder delle attività connesse all’assistenza fiscale, ogni cittadino dovrebbe mettere in pratica prima di recarsi al CAF

L’agenzia le prova tutte per rendere sempre più appetibile la precompilata, ma non gioca sul miglioramento del servizio, l’unica freccia al suo arco sono le ancestrali paure del contribuente
L’Agenzia delle Entrate chiarisce gli effetti della trasmissione tardiva della dichiarazione

CafNews24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Roma Il 20/10/2021 con n. 167/2021