AREA RISERVATA - CAF MCL

ANCORA NEWS PER LE CESSIONI ORA TORNANO IN PISTA LE PARTITE IVA

Caf News 24
/ Pubblicato in: Bonus Edilizi
ANCORA NEWS PER LE CESSIONI ORA TORNANO IN PISTA LE PARTITE IVA 810 0

Un emendamento al decreto Aiuti, prevede la possibilità per le banche di cedere il credito a tutti i soggetti diversi da consumatori o utenti finali.

articolo di cafnews24

Cessione dei crediti da superbonus 110% e bonus edilizi minori trovano ancora modifiche grazie ad un emendamento approvato  dalle Commissioni Bilancio e Finanze della Camera.

Serviva sbloccare il plafond disponibile delle banche per la cessione dei crediti.

Una breve cronistoria dell’evoluzione normativa delle cessioni successive alla prima.

SI poteva arrivare a tre a patto che la seconda e la terza fosse fatte a favore di istituti bancari o comunque operatori finanziari ed esse collegati.

Poi è stata prevista una quarta opzione ma solo per le banche (perciò non tutti gli eventuali operatori finanziari coinvolti fino alla terza possibilità) ed a favore solo dei soggetti coi quali gli istituti di credito abbiano concluso un contratto di conto corrente, senza possibilità per il cessionario di ulteriore cessione.

Questo è quello che ancora è in vigore , vediamo cosa cambia:  in base al correttivo, le banche avranno la possibilità di cedere i crediti legati ai bonus edilizi non più a favore dei clienti professionali privati ma a favore di soggetti diversi dai consumatori o utenti, come definiti dall’art. 3, comma 1, lettera a), del Codice del consumo, di cui al D.Lgs. n. 206/2005. Rimane però il vincolo che il cessionario deve essere correntista della banca cedente o della banca capogruppo.

In buona sostanza vengono inseriti purché correntisti della banca anche ai loro clienti dotati di partita IVA, questo significa che non potranno cedere nulla ai clienti privati, cioè non titolari di partita iva, anche se correntisti dell’istituto.

L’emendamento precisa che, fermo restando il limite della 4 cessioni, questa possibilità sarà attuabile anche con alle cessioni o sconto in fattura comunicate all’Agenzia delle Entrate prima della data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto Aiuti (che dovrà avvenire entro il 16 luglio 2022).

Rimane ancora aperta una delle questioni più dibattute e cioè la responsabilità dei cessionari.

In base a quanto indicato dall’Agenzia delle Entrate nella circolare n. 23/E/2022, è decisamente facile cadere nel reato di concorso nella violazione, al riguardo infatti, rilevano le ipotesi in cui il cessionario abbia omesso il ricorso alla specifica diligenza richiesta, attraverso la quale sarebbe stato possibile evitare la realizzazione della violazione e l’immissione sul mercato di liquidità destinata all’arricchimento dei promotori dell’illecito, insomma basterebbe anche un approccio “morbido” a configurare il concorso in truffa.

Da questo deriva che la verifica sulla responsabilità del singolo acquirente (banche comprese) deve quindi essere condotta caso per caso, valutando il grado di diligenza effettivamente esercitato che, nel caso di operatori professionali, quali ad esempio i soggetti ricompresi nell’ambito applicativo del D.Lgs. n. 231/2007, deve essere particolarmente elevato e qualificato.

Inutile dirlo, ma tale impianto potrebbe essere un freno al trasferimento dei crediti dalle banche alle imprese.

Siamo perciò a metà dell’opera si attende un ordine del giorno che impegni il Governo a correggere il meccanismo, mirante ad evitare che la responsabilità per eventuali irregolarità correlate al credito cadano sul cessionario.

Print
Rate this article:
No rating

Speciali

Assegno Unico Universale

REMINDER: IL 30 GIUGNO SCADE IL TERMINE PER AVER RICONOSCIUTI GLI ARRETRATI RELATIVI ALL’ASSEGNO UNICO DAL MESE DI MARZO

Accorgimenti per aver garantiti gli arretrati dal mese di marzo 2022, nel caso si trasmetta entro il termine del 30 giugno la richiesta di Assegno Unico Universale

INPS COMUNICA LA DISPONIBILITA’ DI TRE NUOVE FUNZIONI PER CORREGGERE OD INTEGRARE LE DOMANDE

Con il messaggio n. 1962/2022 del 09 maggio, l’Inps mette a disposizione, nella procedura online, tre possibilità per correggere od...

INPS CON IL MESSAGGIO DEL 20 APRILE UN FOCUS SU CRITERI DI SPETTANZA

L’Inps fornisce importanti chiarimenti su talune particolari questioni: genitori separati, nuclei numerosi e figli che nel frattempo sono...

Bonus Edilizi

CESSIONE INCAGLIATA VEDIAMO LA SOLUZIONE

Piccola guida per risolvere l’empasse delle cessioni bloccate

IMPORTANTE NOVITA’ SULLA SOLIDARIETA’ IN RELAZIONE ALLE RESPONSABILITA’ PER CESSIONE CREDITI

Il decreto aiuti ridisegna i limiti della responsabilità solidale nel caso di cessione fraudolenta di crediti

ANCORA SUL RAGGIUNGIMENTO DELLA SOGLIA DEL 30%

La Commissione consultiva per il monitoraggio dell’applicazione del D.M. 28/02/2017, n. 58 interviene con indicazioni precise …. ma...

L'approfondimento

Analisi termini per: spedizione, modifica ed integrazione dei modelli 730/22

Una sentenza della Suprema Corte incide sulla determinazione delle sanzioni per tardiva registrazione dei contratti di affitto

Un’analisi della questione relativa al permanere del beneficio alla luce del recente giudicato da parte della Cassazione e dell’evoluzione normativa.

Commenti

Una sentenza della Suprema Corte incide sulla determinazione delle sanzioni per tardiva registrazione dei contratti di affitto

Un emendamento al Decreto “ Aiuti bis” prevede l’elevazione del limite di impignorabilita’ delle pensioni

Modello semplificato per installazione pannelli fotovoltaici

Nella Legge di Bilancio, al netto degli effetti legati agli esiti delle elezioni, potrebbe trovare spazio una nuova pace fiscale.

Modello 730

Le possibili cause della mancanza della precompilata nel cassetto fiscale dei contribuenti

L’Agenzia delle Entrate sospende l’invio delle comunicazioni di irregolarità e delle lettere su compliance dall’ultima settimana di luglio fino alla seconda settimana di settembre

Modelli 730 e precompilate da rifare, una comunicazione del Presidente dell’Associazione Nazionale dei Commercialisti denuncia una situazione inaccettabile

La dichiarazione modello 730/2022 precompilata sarà a disposizione nell’area riservata dei contribuenti dal 23 maggio

Un breve reminder delle attività connesse all’assistenza fiscale, ogni cittadino dovrebbe mettere in pratica prima di recarsi al CAF

Un breve reminder delle attività connesse all’assistenza fiscale, ogni cittadino dovrebbe mettere in pratica prima di recarsi al CAF

CafNews24 è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Roma Il 20/10/2021 con n. 167/2021