CAF News 24

(pt.2) DOPPIA SCADENZA PER LA RISCOSSIONE, VERSAMENTI SOSPESI FINO AL 30 GIUGNO MA ALLA CASSA CI SI ANDRA’ DAL 02 AGOSTO

News 24
/ Categories: News 24, Riscossioni
(pt.2) DOPPIA SCADENZA PER LA RISCOSSIONE, VERSAMENTI SOSPESI FINO AL 30 GIUGNO MA ALLA CASSA CI SI ANDRA’ DAL 02 AGOSTO 1320 0

LE FAQ DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE CHIARISCONO CHE I PAGAMENTI DEGLI ATTI SOSPESI FINO AL 30 GIUGNO DAL DECRETO SOSTEGNI BIS DEVONO ESSERE EFFETTUATI ENTRO IL MESE SUCCESSIVO ALLA FINE DEL PERIODO DI SOSPENSIONE, QUINDI ENTRO IL 31 LUGLIO 2021; CADENDO DI SABATO, IL TERMINE ULTIMO SLITTA A LUNEDÌ 2 AGOSTO.

E’ necessario prestare attenzione al contenuto della norma, perché se è vero che alla cassa ci si andrà entro il 02/08 le date da tenere in considerazione saranno altre e cioé:

1° luglio 2021 – da questo momento torna operativa l’attività dell’agenzia delle entrate perciò riprenderà:

  • l’attività di notifica delle nuove cartelle di pagamento, degli altri atti di riscossione prima sospesi;
  • le procedure cautelari, esecutive e di riscossione, relative a cartelle o avvisi scaduti prima dell’inizio del periodo di sospensione;

sempre dal primo luglio riprenderà il termine per effettuare il versamento di tutte le entrate tributarie e non tributarie derivanti da cartelle di pagamento, avvisi di addebito, avvisi di accertamento affidati all’Agente della riscossione e avvisi di addebito INPS, che si è detto dovrà concludersi entro il 02 agosto per essere considerato nei tempi.

31 luglio 2021 – con questo giorno termina il periodo concesso per:

  • eseguire i versamenti sospesi nel periodo compreso tra l’8 marzo 2020 (per i soggetti residenti, o con sede legale o operativa nei comuni della c.d. “zona rossa” - allegato 1 del D.P.C.M. 1° marzo 2020, la sospensione decorre dal 21 febbraio 2020) e il 30 giugno 2021.

Come detto in precedenza il pagamento sarà considerato tempestivo se il contribuente effettuerà il versamento entro il 2 agosto 2021 siccome la scadenza fissata dal D.L. n. 73/2021 (31 luglio) coincide con il sabato.

Si potrà effettuare o un unico versamento del totale dovuto oppure si potrà richiedere la dilazione dei ruoli.Infatti, al fine di evitare l’attivazione di procedure esecutive di recupero da parte dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione, il contribuente dovrà presentare la richiesta di rateizzazione entro il 31 luglio 2021 oppure pagare l’intero entro tale data (FAQ Agenzia delle Entrate-Riscossione del 28 maggio 2021).

Print
Rate this article:
No rating
Empty
Click + to add content