IL MISE TENDE LA MANO A GIOVANI O DONNE CHE VOGLIONO AVVIARE NUOVE IMPRESE SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE

News 24
/ Categories: Novità
IL MISE TENDE LA MANO A GIOVANI O DONNE CHE VOGLIONO AVVIARE NUOVE IMPRESE SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE 2141 0

DAL 19 MAGGIO LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE A SOSTEGNO DI GIOVANI E DONNE CHE VOGLIONO AVVIARE NUOVE IMPRESE, L’INIZIATIVA PREVEDE LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI A TASSO ZERO E CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO. LE AGEVOLAZIONI SARANNO CONCESSE SOTTO LA FORMA DI FINANZIAMENTO AGEVOLATO, A TASSO ZERO, DELLA DURATA MASSIMA DI DIECI ANNI, E DI CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO, PER UN IMPORTO COMPLESSIVAMENTE NON SUPERIORE AL 90% DELLA SPESA AMMISSIBILE.

Con un comunicato stampa il Ministero dello Sviluppo Economico ricorda che dal 19 maggio potranno essere presentate le domande a sostegno di giovani e donne che vogliono avviare nuove imprese su tutto il territorio nazionale. I soggetti destinatari delle agevolazioni sono nuove imprese in corso di costituzione o micro e piccole imprese, costituite da non più di 60 mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione, composte in prevalenza o totalmente da giovani tra i 18 e i 35 anni oppure da donne di tutte le età, i cui programmi di investimento riguardano la produzione di beni nei seguenti settori:

  • industria,
  • artigianato e trasformazione dei prodotti agricoli,
  • fornitura di servizi alle imprese,
  • commercio e turismo.

Le agevolazioni saranno concesse sotto la forma di finanziamento agevolato, a tasso zero, della durata massima di dieci anni, e di contributo a fondo perduto, per un importo complessivamente non superiore al 90% della spesa ammissibile.

Per le imprese costituite da non più di 36 mesi, il contributo a fondo perduto è riconosciuto, nei limiti delle risorse finanziarie disponibili, in misura pari al 20% delle spese relative a macchinari, impianti ed attrezzature, programmi informatici e servizi per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione, brevetti e licenze d’uso.

Per le imprese costituite da non più di 60 mesi, il contributo a fondo perduto è riconosciuto, nei limiti delle risorse finanziarie disponibili, in misura pari al 15% delle spese relative a macchinari, impianti ed attrezzature, programmi informatici, brevetti, licenze e marchi.

In caso di esaurimento delle risorse finanziarie destinate al contributo a fondo perduto, le agevolazioni sono concesse nella sola forma di finanziamento agevolato.

Al fine di fornire un ulteriore sostegno alle imprese di più recente costituzione la misura prevede inoltre l’offerta di servizi di tutoraggio.

Print
Rate this article:
No rating
Empty
Click + to add content