CAF News 24

1345678910Last
ANCORA SUL BONUS TV E SCONTO PER TUTTI DI MAX 100 EURO
News 24

ANCORA SUL BONUS TV E SCONTO PER TUTTI DI MAX 100 EURO

SCONTO MA A PATTO DI ROTTAMARE UN VECCHIO TELEVISORE

Il bonus rottamazione TV agevola tutti i cittadini nell’acquisto di televisori compatibili con i nuovi standard tecnologici di trasmissione del digitale terrestre Dvbt-2/Hevc Main 10.

La nuova tecnologia consentirà di migliorare la qualità del segnale e di dare spazio alle trasmissioni in alta definizione. Il bonus TV ha, infatti, l’obiettivo di favorire la sostituzione di apparecchi televisivi che non saranno più idonei ai nuovi standard tecnologici, al fine di garantire la tutela ambientale e la promozione dell’economia circolare attraverso un loro corretto smaltimento.

L'agevolazione consiste in uno sconto del 20% sul prezzo d'acquisto, fino a un massimo di 100 euro, che si può ottenere rottamando un televisore acquistato prima del 22 dicembre 2018.

Come si puo’ sapere se il televisore e’ stato acquistato prima o dopo il 22 dicembre 2018

I televisori acquistati dal 22 dicembre 2018 sono sicuramente compatibili con il nuovo digitale terrestre poiché da quella data i negozianti erano obbligati a vendere televisori che supportano il nuovo standard, il DVB-T2 HEVC Main10, riportato anche sul manuale del nuovo televisore.

SE NON CI RICORDIAMO QUANDO E’ STATO ACQUISTATO IL TELEVISORE COSA POSSIAMO FARE ?

Niente paura, ci sono due altri modi per accertarsi che la tv sia da cambiare. 

Provate a vedere se, al momento del primo passaggio tecnologico dalla codifica MPEG-2 a quella MPEG-4 del 1° settembre 2021, saranno visibili i canali già disponibili in HD, ad esempio 501 per RAIUNO HD, 505 per Canale 5 HD e 507 per LA7 HD. Se almeno un canale HD sarà visibile, la tv dovrebbe essere idonea al nuovo standard.

Se non volete aspettare il 1° settembre, potete verificare la compatibilità dei televisori in vostro possesso con gli elenchi delle apparecchiature idonee seguendo le informazioni e le procedure indicate sul sito.

Questo bonus, tra l’altro, è cumulabile con quello introdotto dal decreto interministeriale del 18 ottobre 2019, il bonus TV 2020, a differenza di quest’ultimo il precedente prevedeva un tetto ISEE pari a 20.000 euro.

RIASSUMENDO I REQUISITI 

  1. avere la residenza in Italia;
  2. voler rottamare un televisore comprato prima del 22 dicembre 2018;
  3. essere in regola con il pagamento del canone.

Inoltre, si precisa che lo sconto verrà riconosciuto per l’acquisto di un solo televisore per ogni nucleo familiare.

LA PROCEDURA

  1. portare il vecchio televisore al negozio dove si intende acquistare quello nuovo. Il rivenditore applicherà la riduzione del prezzo, si occuperà dello smaltimento dell’apparecchio e otterrà un credito fiscale pari allo sconto riconosciuto al cliente al momento dell’acquisto di quello nuovo;
  2. oppure, consegnare il vecchio televisore in un’isola ecologica autorizzata e facendosi rilasciare un modulo che certificherà l’avvenuta consegna e tutta la documentazione utile per richiedere lo sconto al rivenditore presso cui si andrà a comprare il nuovo TV.

Il modulo che certifica l’avvenuto riciclo dovrà essere controfirmato, rispettivamente, o dal rivenditore o da un addetto alla raccolta e consegnato all’atto dell’acquisto, allegando un documento di identità e il codice fiscale dell’acquirente.

Si ribadisce che per questo tipo di incentivo non è necessaria la presentazione dell'ISEE. Non ci saranno limiti, se non quello di poterne richiede solo uno a famiglia. Il lasso di tempo di un anno è poco più si è reso necessario per agevolare la transizione. Ai fini di controllo ad opera dell’Agenzia delle Entrate, il venditore dell’apparecchio conserva tutta la documentazione e la ricevuta di pagamento. Si precisa che lo sconto non riduce la base imponibile dell’Imposta sul valore aggiunto.

L’importo del bonus è pari al 20% del costo, fino a un massimo di 100 euro

Previous Article PROROGA ANCHE PER SALDO ED ACCONTO INPS PER ART. E COMM. , PROFESSIONISTI
Next Article SUPERBONUS ANCHE NEL CASO DI ABUSO EDILIZIO
Print
426 Rate this article:
No rating
Empty
Click + to add content