CAF News 24

AI NASTRI DI PARTENZA L’ASSEGNO UNICO UNIVERSALE ( PARTE 2)

News 24
/ Categories: News 24, Assegno unico
AI NASTRI DI PARTENZA L’ASSEGNO UNICO UNIVERSALE  ( PARTE 2) 379 0

DAL 1° MARZO DECORRERA’ IL BENEFICIO DELL’ASSEGNO UNICO

Abbiamo visto a chi spetta ed a quali condizioni proseguiamo nella verifica dei requisiti e dell’operatività del provvedimento.

IMPORTO LIQUIDATO

L’importo dell’assegno si compone come di seguito indicato:

  1. per ciascun figlio minorenne è previsto un importo variabile tra 175 euro mensili (in caso di ISEE pari o inferiore a 15.000 euro) e 50 euro (ISEE pari o superiore a 40.000 euro).
  2. per ciascun figlio di età compresa tra 18 e 21 anni non compiuti, è previsto un importo variabile da 85 euro mensili (ISEE pari o inferiore a 15.000 euro) e 25 euro (ISEE pari o superiore a 40.000 euro);
  3. per ciascun figlio successivo al secondo è prevista una maggiorazione che va da 85 a 15 euro mensili;
  4. per ciascun figlio con disabilità minorenne è prevista una maggiorazione, pari a 105 euro mensili in caso di non autosufficienza, a 95 euro mensili in caso di disabilità grave e a 85 euro mensili in caso di disabilità media;
  5. per ciascun figlio con disabilità a carico di età pari o superiore a 21 anni è previsto un assegno dell’importo pari a 85 euro mensili (ISEE pari a 15.000 euro) che scende fino a 25 euro in corrispondenza di un ISEE pari o superiore a 40.000 euro.

Nel caso in cui entrambi i genitori siano titolari di reddito da lavoro, è prevista una maggiorazione per ciascun figlio minore pari a 30 euro mensili (ISEE pari o inferiore a 15.000 euro), che si riduce fino ad annullarsi in corrispondenza di un ISEE pari a 40.000 euro.

A decorrere dall’anno 2022 è riconosciuta una maggiorazione forfettaria per i nuclei familiari con quattro o più figli, pari a 100 euro mensili per nucleo.

CI SONO MAGGIORAZIONI

Per le prime tre annualità, è istituita una maggiorazione di natura transitoria, su base mensile in presenza delle ulteriori entrambe seguenti condizioni:

  1. ISEE non superiore a 25.000 euro;
  2. effettiva percezione, nel corso del 2021, dell’assegno per il nucleo familiare in presenza di figli minori da parte del richiedente o da parte di altro componente del nucleo familiare del richiedente.

La maggiorazione mensile spetta:

  1. per l’intero, nell’anno 2022, a decorrere dal 1° marzo 2022;
  2. per un importo pari a 2/3, nell’anno 2023;
  3. per un importo pari a 1/3 nell’anno 2024 e per i mesi di gennaio e febbraio nell’anno 2025.

La maggiorazione non spetta a decorrere dal 1° marzo 2025.

Print
Rate this article:
No rating
Empty
Click + to add content